Lexmark rinnova la fascia alta del listino laser b/n

Con i nuovi prodotti la società di Lexington punta a trasformare le stampanti in strumenti in grado di ridurre i tempi di processo, garantendo risparmi alle imprese di qualunque dimensione.

Elevare la gestione dell'informazione aziendale a funzione strategica. Questa la svolta chiave che Lexmark, numero due al mondo nel segmento delle stampanti laser, ha recentemente compiuto nel rinnovare la gamma Optra in bianco e nero. Al centro della strategia la capacità di trasformare le stampanti in strumenti in grado di ridurre i tempi di processo, garantendo risparmi alle imprese di qualunque dimensione. "Fatto 100 il fatturato bilanciato di una società, ossia equamente ripartito tra produzione, distribuzione e servizi, il costo di gestione di stampa è stato calcolato al 3% - ha affermato Antonello Cardone, amministratore delegato di Lexmark Italia -. Una cifra che con le funzionalità introdotte nelle nuove laser monocromatiche possiamo arrivare ad abbattere fino al 30%, con un ritorno sugli investimenti compreso tra i 15 e i 30 mesi".
Le prime soluzioni di stampa, create in quest'ottica e inserite a listino proprio in questi giorni, vanno a rinnovare soprattutto la parte alta dell'offerta, andando a rispondere da subito alle richieste di realtà aziendali caratterizzate da dimensioni medio-grandi. Al top della gamma, Lexmark propone ora la nuova Optra W820, laser dipartimentale da 45 ppm, in grado di stampare la prima pagina in 5 secondi. La capacità massima in ingresso è di 2 mila 500 fogli, in output di 3mila 550. Scheda Ethernet integrata per il modello network e copertura di 30mila fogli per singola cartuccia sono tra le caratteristiche standard. Sono, invece, opzionali il fronte-retro e l'espandibilità a multifunzione. Il prezzo base è di 7.290.000 lire.
Rimane nella gamma la Optra W810 (il modello a 35 ppm), mentre le T620 e T622 entrano a pieno titolo nel nuovo listino, sostituendo le precedenti T614 e T616. Entrambe disponibili in quattro configurazioni (una standard, una con scheda di rete, una terza con funzionalità fronte-retro e un'ultima che può stampare direttamente Pdf, Url e immagini Web senza l'uso del pc), le due nuove laser monocromatiche si rivolgono a realtà aziendali medio-grandi, confermando i prezzi delle stampanti precedenti. La T620, in grado di stampare 30 ppm, usa un processore a 300 MHz e prevede il fascicolatore in opzione. Il suo prezzo è di milioni 100mila lire.
La T622, una laser b/n da 40 ppm, usa, invece, un processore da 350 MHz, stampando la prima pagina in meno di 10 secondi. Con fascicolatore opzionale, la stampante offre una risoluzione di 1.200 x 1.200 dpi ed è venduta a un prezzo di 4 milioni 890mila lire.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here