L’Etichetta per il Clima sulle stampanti Epson

Stampa green non è un ossimoro ed Epson vuole dimostrarlo. Con il bilancio verde e una nuova certificazione per i suoi prodotti.

L'idea di non essere percepita come azienda attenta alle tematiche ambientali piace poco a Epson, che ha deciso di fare del proprio commitment verso i temi della sostenibilità e del risparmio energetico un leitmotiv peri prossimi mesi.
E lo spiega chiaramente Alberto Raviolo, ancora nella sua veste di direttore marketing, prima di assumere in toto il nuovo ruolo di responsabile del canale europeo della società nipponica: ”Abbiamo preso l'impegno di ridurre del 90% le emissioni di C02 entro il 2050. Questo obiettivo, quando verrà raggiunto, farà di noi una azienda a impatto zero. Naturalmente, siamo consapevoli che si tratta di un percorso lungo, che deve includere tante iniziative condotte progressivamente anche a livello globale”.

In Italia la società si è fin dallo scorso anno impegnata in attività di piantumazione di alcune aree come il parco di Grugnotorto, ha virtualizzato la sala server, ha installato quattro sistemi di videoconferenza evoluti. Entro l'estate installerà un impianto fotovoltaico sul tetto della propria sede di Milano.
Soprattutto si è dotata di un bilancio verde: ”Con l'ausilio dell'università Bicocca abbiamo chiesto una valutazione dell'efficienza energetica dei nostri uffici e abbiamo scoperto che produciamo 5,5 ton di CO2 per ogni dipendente. È un dato certamente migliorabile, se pur già al di sopra della media nazionale, attestata su 9,5 ton per abitante”.

Naturalmente, questo commitment si estende anche ai prodotti ed è per questo che, prima società del settore It a farlo, dal prossimo mese di giugno, in collaborazione con Legambiente Epson doterà parte dei suoi prodotti dell'Etichetta per il clima.
”Significa dimostrare, come produttori, di avere consapevolezza di quanta emissione di CO2 deriva dall'utilizzo dei nostri prodotti e invitare i consumatori alla stessa consapevolezza”

In una prima fase l'etichetta interesserà 22 modelli di stampanti laser e inkjet e la certificazione viene rilasciata da Ambiente Italia.
Insieme a Legambiente Epson sta studiando la modalità di esposizione dell'Etichetta. Flyer nel punto vendita, cartoncini da consegnare all'atto dell'acquisto o ancora etichette da applicare direttamente sulla confezione sono le opzioni possibili. Di certo la terza ipotesi sarebbe quella che meglio risponde alla necessità di sensibilizzare anche il consumatore.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here