Le strategie di Quantum per i tape drive

Tandberg Data organizza il canale per Quantum che spiega le ultime mosse strategiche nell’area delle tecnologia DltTape e Super DltTape

Le recenti mosse strategiche di Quantum hanno contribuito a rafforzare le attività dell'azienda nell'ambito della tecnologia DltTape e Super DltTape di cui è proprietaria. Quantum ha, in primo luogo, completato l'acquisizione di Benchmark Storage Innovations, un'azienda a capitale privato fornitrice di drive, cartucce a nastro e autoloader DltTape. In particolare le linee di drive e di media a nastro verranno integrate nella divisione DltTape Group di Quantum che avrà la possibilità di entrare in mercati dove finora non era presente. Benchmark infatti è focalizzata su dispositivi a nastro “di qualità ma a prezzi concorrenziali” come spiegano i responsabili dell'azienda. I termini dell'accordo prevedono che Quantum, che già possedeva il 20 % circa di Benchmark, fornirà in pagamento circa 13,1 milioni di azioni Quantum e 11 milioni di dollari in contanti.
Recente è poi l'accordo di distribuzione tra Quantum e Tandberg Data che si occupa di fornire al canale e agli Oem in Europa e Asia Pacific i prodotti DltTape e SuperDltTape. Precisamente Tandberg Data sta costituendo un canale per spingere il prodotto più recente realizzato da Quantum, ovvero l'Sdlt 320, soluzione di back up a nastro di fascia midrange che offre maggiori capacità (320 Gb) e prestazioni (32Mb/s) a minor costo. Il canale è costituito da una rete di Var - per ora quelli selezionati sono una ventina con l'obiettivo di arrivare a un massimo di 50 - specializzati sullo storage e focalizzati sui prodotti Quantum e Tandberg. Per il recruiting di questi operatori l'azienda ha anche aperto un sito italiano da circa quattro mesi. Accanto ai Var il canale è formato anche da alcuni system integrator, mentre per quanto riguarda la distribuzione, l'azienda si avvale di Axel, Deltos, Nova St, Vegstore, Elettronica Sillaro, oltre a Cdc e Turnover (in questo caso, però, solo per i prodotti di fascia più bassa). “Una volta completato il progetto sui Var su cui stiamo lavorando - spiega Roberto Licari, country manager di Tandberg Data Italia - verranno rivisti e modificati i rapporti con i distributori e si creerà una rete di subdistributori”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here