L’Aica vuol formare i futuri It leader

Seconda edizione del percorso formativo teso a sviluppare le capacità di leadership nell’It. I candidati saranno accompagnati dai Cio delle principali aziende e organizzazioni pubbliche italiane.

Dopo la positiva esperienza dello scorso anno, Aica (Associazione italiana per l'Informatica e il Calcolo Automatico) ha dato il via alla seconda edizione del percorso formativo “La comunità dei Futuri It Leader”, promosso dal Cio Aica Forum, il gruppo di lavoro formato da Cio di grandi organizzazioni pubbliche e private italiane e chapter italiano della European Cio Association.

L'idea è di dare ai giovani professionisti It la possibilità di instaurare un rapporto continuativo con chi oggi occupa il vertice delle funzioni It, in un'ottica di mentorship e di sviluppo basato sul dialogo e il confronto.

Il programma di formazione
Sulla base delle indicazioni avute dai partecipanti nel 2013 il nuovo percorso seguirà quattro direzioni di sviluppo: la conoscenza delle esperienze di coloro che sono già leader; le competenze di management; il mantenimento e l'accrescimento delle competenze tecniche; le competenze relazionali e di comunicazione.

Uno segue uno
Durante l'intero percorso ogni partecipante sarà personalmente supportato da un appartenente al Cio Aica Forum.
Dopo un momento di riflessione individuale sulla percezione del ruolo di It Leader e sul proprio posizionamento, discusso con un Cio all'avvio del progetto, il percorso si svilupperà con quattro incontri a Milano, per una intera giornata (il sabato) in cui i Cio presenteranno le loro esperienze.

Si comincia il 22 marzo, con “Storie di Cio, spesso a lieto fine (malgrado qualche errore)”.
Il 12 aprile "It management for dummies (Cio survival kit)"; il 10 maggio "Le competenze tecniche servono". Il 14 giugno, "Parlare non basta, occorre comunicare".

La sintesi e l'action plan individuale
Al termine di ogni incontro alciuni partecipanti si impegneranno a sottoporre casi di loro interesse alla comunità durante un webinar interattivo che si terrà circa due settimane dopo l'incontro e a raccogliere congiuntamente in un testo i contenuti sviluppati.

In parallelo, si attiverà la comunità dei partecipanti e dei Cio attraverso gli strumenti di social networking.
Ciascun partecipante sarà stimolato a raffinare progressivamente un action plan individuale, con il supporto di un CIO, che sarà sottoposto a una riflessione conclusiva nel mese di settembre 2014.

Per una autovalutazione iniziale e finale di alcune competenze ci si potrà avvalere del supporto di Aica attraverso il modello delle competenze secondo lo standard europeo e-Competence Framework.

Al termine del percorso sarà poi prodotto un e-book, costituito dai contenuti raccolti dalla Comunità durante il percorso.

La Comunità si avvarrà di un Community Manager professionale appartenente alla Fondazione Politecnico di Milano e del supporto di un Coach professionista con compiti di mentor e facilitatore per sollecitare lo sviluppo delle competenze relazionali, indispensabili per arrivare a ricoprire posizioni manageriali.

I Cio che partecipano:
Gianluigi Castelli (eni group e Presidente Cio Aica Forum),
Dora Baiardo (Consorzio Nord-Ovest Coop),
Massimo Bollati (Tnt Post),
Ernesto Bonfanti (Fiera di Milano),
Paolo Ciceri (la Rinascente),
Fabio Degli Esposti (Sea - società esercizi aeroportuali),
Paolo Ferrara (DigiCamere),
Roberto Fonso (Banca Popolare di Milano),
Gianluca Fusco (EdiPower),
Gloria Gazzano (Snam),
Gianluca Giovannetti (Amadori),
Giovanni Leone (Miroglio),
Luca Martis (Sorgenia),
Alessandro Musumeci (Ferrovie dello stato),
Ugo Salvi (Saipem),
Leonardo Sartori (Azienda Provinciale Servizi Sanitari - Trento),
Dario Scrosoppi (Assicurazioni Generali),
Enzo Vighi (Vittoria Assicurazioni).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here