La spesa It torna a crescere, ma occhio al cambio

Le previsioni di Gartner sono positive, ma devono essere incrociate con le stime sulle fluttuazioni valutarie.

Una crescita del 5,3% nella spesa It mondiale, che potrebbe così raggiungere i 3.400 miliardi di dollari. La prevede Gartner, che nel corso di questo 2010 continua a parlare di una lenta se pur costante ripresa della spesa, destinata a proseguire fino al 2011, quando dovrebbe attestarsi sul +4,2%.

Nessun trionfalismo, però, perché Gartner subito precisa che un buon 4% dell'incremento dovrebbe venire assorbito dalle fluttuazioni valutarie, in particolare dal valore del dollaro, così che l'incremento effettivo della spesa potrebbe a fine attestarsi su un più modesto +1,6%, che andrebbe a compensare il calo dell'1,4% registrato a fine 2009.

Complessivamente, la spesa per l'hardware dovrebbe valere 353 miliardi di dollari, con una crescita del 5,7% anno su anno, con una buona spinta derivante dagli investimenti sulle piattaforme mobile.
Si registrerà anche una certa ripresa sul fronte delle piattaforme di classe enterprise, anche se il valore complessivo è destinato a rimanere ancora al di sotto dei livelli del 2008 per lo meno per i prossimi quattro anni.
Le crescite più significative si registreranno nel segmento storage, mentre per quanto riguarda i server, gli investimenti saranno indirizzati verso il segmento low end. In questo caso, le previsioni di lungo termine vedranno una riduzione degli investimenti, legata a nuovi indirizzi di spesa legati a virtualizzazione, consolidamento e cloud computing.

L'area software, che nel 2009 aveva registrato un regresso del 2,1%, dovrebbe mettere a segno a fine anno un +5,1% a 232 miliardi di dollari, con trend sostanzialmente positivi per tutte le aziende del comparto.
Gartner si dice tuttavia convinta che l'area infrastrutturale sarà quella che registrerà le crescite più interessanti, soprattutto là dove si vanno a toccare ambiti quali virtualizzazione, sicurezza, integrità dei dati e business intelligence. Bene anche Web conferencing, team collaboration ed enterprise content management.

Erano calati del 4% lo scorso anno i servizi, ma a fine 2010, secondo le stime di Gartner, dovrebbero registrare un +5,7% a 821 miliardi di dollari. Qui la partita è in mano ai service provider, chiamati ad estendere i loro interventi anche alla consulenza e alla system integration.

Infine, per quanto riguarda il comparto Tlc, Gartner prevede una spesa di 1988 miliardi di dollari, con una crescita del 5,1% anno su anno. Interessanti le crescite attese sul fronte mobile, con incrementi a due cifre fino al 2014. Qualche calo sul fronte servizi, mentre l'area infrastrutturale dovrebbe restare sostanzialmente stabile.
Resta qualche perplessità sulle prospettive di lungo termine per i servizi di rete di classe enterprise, che sui mercati maturi potrebbero mostrare qualche segnale di rallentamento.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here