La scuola di formazione di Engineering per le professioni Ict

A Ferentino, in provincia di Frosinone, la società ha avviato una scuola privata con l’obiettivo di rispondere alle esigenze interne, ma anche a quelle dei propri partner. Grazie al contributo e al sostegno di università, i corsi sono tenuti da noti docenti.

Se è vero che la conoscenza è uno dei principali fattori di produzione delle imprese che operano in settori tecnologicamente avanzati e dinamici, è anche vero che la gestione dei passaggi che riguardano la formazione, come l’acquisizione, la conservazione e l’aggiornamento, richiede un forte impegno e molta attenzione, ma soprattutto consistenti investimenti.


Per dare una risposta al mercato che sollecita la formazione di figure professionali competenti e inseribili operativamente nell’Ict molti atenei universitari, soprattutto del nord Italia, hanno istituito corsi di specializzazione in e-business ed e-commerce, ma anche alcune aziende si sono mosse in questa direzione, come Engineering che per colmare questa lacuna, ma anche per risolvere le proprie necessità di formazione interna, a metà del 2000 ha progettato e realizzato a Ferentino (Frosinone), presso la società Quintel, la prima scuola privata italiana di formazione Ict denominata Tecnologi@Comunicazione.


La sua collocazione geografica (a sud di Roma) si rivela strategica perché mentre risponde a esigenze proprie del Gruppo, che intende favorire l’evoluzione delle sedi che insistono nell’Italia Centro-Meridionale (Ferentino, Palermo, Torre Annunziata) trasformandole in Centri di Sviluppo di Applicazioni Informatiche, asseconda anche la nascita di un polo formativo contribuendo così a valorizzare le risorse umane del territorio. Da più di un anno Tecnologi@Comunicazione è operativa anche come centro Ecdl (European Computer Driving Licence) mentre è in fase di accreditamento presso la Regione Lazio come scuola di formazione professionale. Essendosi assicurata il sostegno e la collaborazione dei tre atenei romani (La Sapienza, Tor Vergata e Roma Tre) può usufruire del contributo professionale di professori universitari cui si affiancano professionisti aziendali affinché le lezioni spazino dagli aspetti teorici a quelli pratici. In un anno sono già state erogate borse di studio per un totale di 300mila euro e un numero consistente di studenti, dopo aver ricevuto l’attestato di partecipazione, ha trovato un inserimento lavorativo (107 su 134) presso le aziende del Gruppo.

Gli obiettivi


Entrando più nel merito, la scuola di formazione Ict Tecnologi@Comunicazione (www.tac.eng.it/) si propone una serie di obiettivi. Innanzitutto di realizzare, in collaborazione con istituzioni universitarie, programmi per l’insegnamento di materie riguardanti l’informatica, l’organizzazione produttiva e amministrativa; stimolare e assistere la realizzazione di progetti di ricerca congiunti Università - Laboratorio di Ricerca del Gruppo su Ingegneria del software e della comunicazione; progettare e realizzare attività di formazione tecnico-professionale di base e avanzata nelle tecnologie informatiche e di comunicazione per il personale interno; formare dirigenti e quadri del Gruppo per sviluppare cultura dell’innovazione, della qualità, della gestione economica di risorse impegnate in un progetto di software; formare quadri e tecnici per la gestione dei progetti, in paricolare di system integration; avviare corsi per la progettazione e lo sviluppo di soluzioni per l’integrazione di applicazioni B2B e B2C e per la valorizzazione della conoscenza come capitale aziendale utilizzando metodi e sistemi di knowledge management (Crm, data analysis, e così via). E ancora formare dirigenti, quadri e tecnici di aziende fornitrici del Gruppo per creare una conoscenza condivisa delle metodologie e tecnologie, assistere le aziende clienti del Gruppo nell’intero ciclo di vita di un prodotto software, attraverso l’erogazione di formazione ad hoc su richiesta e fornire un servizio di certificazione delle competenze professionali presenti nel ciclo di produzione del software e nella realizzazione di sistemi informativi.

I partner


Per il raggiungimento degli obiettivi è fondamentale le collaborazione avviata con gli atenei che oggi, in base a un decreto ministeriale, hanno maggiore autonomia operativa e didattica e possono coinvolgere anche imprese private "per riconoscere come crediti formativi universitari, secondo criteri predeterminati, le conoscenze e le abilità professionali certificate ai sensi della normativa vigente in materia, nonché altre conoscenze e abilità maturate in attività formative di livello post secondario alla cui progettazione e realizzazione l’università abbia concorso" (art. 5, comma 7).


Le collaborazioni, regolate da convenzioni-quadro che definiscono ruoli, compiti, apporti di competenze e professionalità coinvolte, prevedono la possibilità di attivare borse di studio, stage e tesi di laurea per studenti delle università, lo scambio di personale docente, programmi di ricerca e la realizzazione di master. A oggi oltre agli accordi con gli atenei della capitale, sono state stipulate convenzioni con le Università di Napoli (Federico II), Salerno e Palermo, e con l’Istituto Internazionale di Alti Studi Scientifici di Vietri, mentre sono in via di consolidamento accordi con l’Università di Benevento e Pisa e con il Cirps (Università "La Sapienza" di Roma).


Attualmente, la scuola dispone di 10 aule multimediali da 25 postazioni, di cui 5 dotate dei più innovativi strumenti informatici, attrezzature e tecnologie per interventi di distance learning e una sala convegni da 150 posti. Un servizio di navetta collega l’istituto alla Capitale mentre, per gli alloggi, gli studenti al momento usufruiscono delle strutture alberghiere insite nella zona. Ma in un futuro ormai prossimo, per migliorare l’assetto organizzativo e aprire la scuola ad altri operatori, è prevista la realizzazione di un vero e proprio campus all’americana da sviluppare su 5 ettari di terreno. Il progetto, già approvato e già cantierabile, prevede la realizzazione di strutture formative, logistiche e ludiche. In particolare saranno realizzate altre 4 aule multimediali per 40/50 allievi ciascuna, 128 monolocali adibiti ad alloggi individuali, un ristorante e sale hobby, una piscina coperta, due campi da tennis, un campo polivalente, un anfiteatro e uno spazio verde attrezzato. Per poter fare un primo esame delle attività svolte dobbiamo distinguere fra i corsi interni (destinati ai dipendenti del Gruppo provenienti da tutt’Italia) e i corsi di base (indirizzati agli studenti universitari). Nel 2000 sono stati realizzati 39 corsi interni con 643 iscritti per un totale di 1.335 gg/ uomo e nel 2001 se ne sono svolti 83 con 798 partecipanti per 2.275 gg/uomo. Nel biennio si sono svolti 122 corsi che nelle 311 giornate hanno visto la partecipazione di 1.441 dipendenti (3.610 gg/uomo). Ai corsi base, invece, che nel 2000 erano dedicati al Web development e ai programmatori mainframe e che nel 2001 hanno compreso anche una sessione dedicata agli integratori di sistemi, hanno partecipato 134 studenti per un totale di 4.920 gg/uomo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here