“La “”revolution”” del gestionale di Zucchetti Tam”

Al Forum Adhoc e Codepainter di Bellaria, sono state fornite anticipazioni sul gestionale Adhoc Revolution, destinato alle piccole e medie aziende, ma con le funzionalit` del fratello maggiore, Adhoc Enterprise.

Nuovi prodotti e soprattutto una nuova piattaforma che agevola le
personalizzazioni, è questa la "revolution" del gestionale targato
Zucchetti Tam. La notizia è stata data al Forum Adhoc e Codepainter,
fatto per aggiornare una vasta platea di concessionari e partner
commerciali della società.
Iniziamo con la nuova versione "Codepainter Revolution",
completamente reingegnerizzata, che è già a disposizione dei partner.
Si tratta di un tool di sviluppo che ridefinisce e semplifica le
modalità di personalizzazione, affiancando alle caratteristiche
tradizionali dello strumento possibilità d'intervento più radicali.
La nuova tecnologia che usa, battezzata Runtime, permette di
modificare l'applicativo anche senza avere a disposizione le
sorgenti, facilitando la definizione dei profili d'uso senza
modificare gli elementi standard. A questa nuova versione si aggiunge
il Codepainter Project altro tools che gestisce il riallineamento
delle verticalizzazioni, aggiornando il software già operativo
nell'organizzazione del lavoro e verificando l'emergere di eventuali
conflittualità.
Sarà invece rilasciato il primo di ottobre "Adhoc Revolution", oggi
disponibile in versione beta, il gestionale che, nell'intento di
Zucchetti Tam, dovrebbe rappresentare una sintesi tra la facilità
operativa di Adhoc Windows e la copertura funzionale di Adhoc
Enterprise, altra soluzione gestionale presto disponibile in una
nuova versione con numerosi miglioramenti funzionali. Il nuovo Adhoc
Revolution a livello di mercato si collocherà nella fascia
small-medium business, espandendosi ben oltre il fratello minore
(Adhoc Windows), destinato a un lento processo di obsolescenza.
Modulare, multiaziendale e multiesercizio Adhoc revolution coniuga le
esigenze standard con la necessaria versatilità a livello di
applicazioni verticali, fornendo una soluzione scalabile, adatta sia
ai sistemi Nt/2000 e Linux che Unix, ed è disponibile al supporto di
database Oracle 8i, dB2 (Ibm), Sql 2000. Il gestionale è già
predisposto per l'implementazione di soluzioni di e-business e verrà
distribuito anche in versioni preconfigurabili in base ai settori
verticali di destinazione. Naturalmente, la "revolution" Zucchetti
Tam, avrà risonanza attraverso un'azione di marketing e di pubblicità
importante e soprattutto avrà un prezzo aggressivo, non molto
distante da quello della versione Windows. Intanto le voci di un
maggior impegno a livello internazionale trovano pieno sostegno nei
piani per l'Europa e l'Asia annunciati nel Forum, ma anche nel dato
di fatto che Adhoc Revolution è, di default, pronto a un uso
internazionale.
Ribadendo una strategia fatta non solo di aggiornamenti produttivi,
ma anche di acquisizioni, Zucchetti ha siglato un accordo con la
Caprioni di Ancona, che porterà alla costituzione di una nuova
società, denominata Zucchetti Caprioni, nella quale la società
lodigiana avrà una partecipazione dell 51% nel capitale sociale. La
società marchigiana confluirà nel gruppo lombardo con il proprio
organico di 25 persone e gli oltre 700 clienti/aziende, che
utilizzano le procedure gestionali sviluppate dalla Caprioni. A
questo parco si aggiungono una cinquantina di clienti tra
commercialisti e aziende fruitrici di procedure fiscali e paghe,
nonché oltre 4mila aziende che utilizzano servizi nel settore della
fonia. Quest'ultimo fronte ha rappresentato il principale punto
d'attrazione per Zucchetti, che di fatto erntra un'area data in forte
espansione economica.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here