La realtà aumentata tenta anche Apple

Dopo i recenti annunci di Google e Ibm, la società della Mela ha brevettato un dispositivo indossabile, capace di proiettare un’immagine dinanzi agli occhi dell’utente e di arricchire le informazioni provenienti dal mondo reale con quelle attinte dalla Rete.

Apple sembra
intenzionata a lanciare un dispositivo "indossabile" che integri le
funzionalità di un vero e proprio computer. La strada che la Mela si
accingerebbe a imboccare potrebbe essere quella tracciata da Google e da
Microsoft con i rispettivi modelli di occhiali per la realtà aumentata.

L'ufficio brevetti statunitense ha infatti registrato un
documento di Apple che descrive un dispositivo capace di proiettare un'immagine
dinanzi agli occhi dell'utente, arricchendo le informazioni provenienti dal
mondo reale con quelle attinte dalla Rete. Anche la soluzione di Apple potrebbe
proporsi come un device per la realtà aumentata, uno strumento che estende la
percezione sensoriale umana esponendo informazioni normalmente indisponibili
utilizzando i cinque sensi.

Secondo gli esperti, nel giro di appena cinque anni, i
cosiddetti "computer indossabili" saranno già piuttosto diffusi tra
gli utenti: sarà quindi cosa comune imbattersi in persone che, per esempio,
camminando per strada, fanno uso di occhiali o di altri dispositivi per la
realtà aumentata.

Sergey Brin, fondatore di Google insieme con Larry Page, ha
dichiarato come - ancora una volta - i film di fantascienza abbiano fatto da
apripista per la tecnologia del domani: i computer del futuro saranno
profondamente diversi da quelli che oggi tutti conosciamo.

_________________________________________________

Cliccate qui e scaricate l'applicazione
gratuita Applicando+

Potrete
leggere Applicando Magazine sul vostro iPad con tutti i Focus, i Servizi, i
Test, i Tutorial e l'archivio storico della rivista

Buona
lettura con Applicando.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here