La Paura corre sul filo

Praticamente ogni azienda ha oggi una presenza sul Web, una vera a propria finestra di comunicazione con il resto del mondo: per mostrare, per informare e per fare business. Troppo spesso però la finestra rimane aperta, alla mercè di trafficanti e traf …

Praticamente ogni azienda ha
oggi una presenza sul Web, una vera a propria finestra di comunicazione con il
resto del mondo: per mostrare, per informare e per fare business.
Troppo
spesso però la finestra rimane aperta, alla mercè di trafficanti e trafficoni.
Non passa giorno senza che venga effettuato qualche attacco ai siti web
aziendali. Dall'hacker dispettoso al concorrente malintenzionato sono centinaia
le persone che passano il loro tempo ad attaccare le aziende sulla rete: il caso
eclatante del febbraio scorso ce lo ricorda. In quella occasione importanti siti
come Yahoo, eBay, Amazon e altri subirono pesanti attacchi DoS (Denial of
Servce) che misero fuori uso i siti per ore e ore. Il danno fu tanto grave che
la Casa Bianca convocò un summit di esperti per risolvere il problema. Negli
Stati Uniti è oggi possibile denunciare crimini informatici sul sito dell'FBI gestito congiuntamente con
l'agenzia National White Collar Crime Center (NW3C): attenzione però, a volte
gli hacker indossano t-shirt colorate.

Per tenersi informati sulle possibili difese:

https://www.comparitech.com/identity-theft-protection/identity-fraud-protection-resources/

https://www.comparitech.com/blog/information-security/common-phishing-scams-how-to-avoid/

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here