Intel si lancia nei system on a chip

Il prossimo anno, probabilmente in autunno, Intel rilascerà il proprio primo esemplare di system on a chip, destinato a pc economici o a dispositivi set top box. Battezzato in codice Timna, il chip sarà basato s u processo produttivo a 0, …

Il prossimo anno, probabilmente in autunno, Intel rilascerà il proprio
primo esemplare di system on a chip, destinato a pc economici o a
dispositivi set top box. Battezzato in codice Timna, il chip sarà basato s
u
processo produttivo a 0,18 micron e implementerà un processore di classe
Pentium II, un controller grafico, 128 Kb di cache di secondo livello e,
soprattutto, un controller di tipo Direct Rambus. Quest'ultimo aspetto è d
i
particolare rilevanza, in quanto potrebbe determinare un potenziale
allargamento dello standard Rambus Dram anche alla fascia del computing
low-cost. Inoltre, il progetto Timna indica che il produttore californiano
intende estendere i propri tentacoli anche sul territorio dei chip grafici
e delle memorie. L'iniziativa, che per la verità non sorprende dato
l'interesse che il system on a chip sta riscuotendo presso tutti i
produttori, ha tuttavia destato qualche perplessità tra gli operatori del
settore. In primo luogo tra i produttori di schede madri, che sono già all
e
prese con i problemi dovuti all'implementazione dello standard Direct
Rambus nei sistemi di fascia alta basati su Pentium III. Inoltre,
l'integrazione di così tante funzionalità potrebbe determinare alti cost
i
di produzione e conseguenti margini ridotti, dato che il prodotto è
indirizzato al mercato low-cost. Infine, la mediocre qualità del chip
grafico e l'impossibilità di effettuarne l'upgrade potrebbero rappresentar
e
un potenziale ostacolo alla diffusione di Timna.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here