Intel rinuncia al business delle Vpn

Lo specialista di processori ha rivenduto il business relativo alle reti private virtuali, che aveva rilevato nell’ottobre del 1998.

12 novembre 2002Intel ha venduto la componente Vpn del suo business, che faceva capo a Network Systems, a Simple Access. La società acquirente ha provveduto immediatamente a rinominare le proprie attività, e da oggi in poi, si chiamerà Shiva Corp., dal nome dello specialista in tecnologie Vpn (reti privati virtuali) che Intel aveva rilevato nell'ottobre del '98 per 182 milioni di dollari. Shiva, con sede a Newton (Massachusetts) sarà in grado di offrire i gateway Vpn di Intel in abbinamento con le tecnologie di sicurezza broadband di Simple Access e con i firewall e i prodotti Ssl (Secure socket layer) che la società aveva rilevato con l'acquisizione, nel luglio 2002, di Galea Secured Networks. Con l'ultimo contratto, Shiva si è anche assicurata la disponibilità della facility di sviluppo presente a Toronto (Canada). Shiva è la terza società che Intel ha proceduto a rivendere dallo scorso agosto, dopo il fornitore di tecnologie di streaming Tarari e lo specialista di sistemi di gestione dei desktop LanDesk.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here