Intel porta le stime nella fascia più alta

Per l’ultimo trimestre di esercizio la società restringe la forchetta previsionale già rilasciata, grazie alla crescita nella domanda e alla riduzione dei costi di produzione

5 dicembre 2003 Intel ha reso noto che le vendite
per il quarto trimestre dell'anno si assesteranno sulla parte più alta della
forchetta previsionale già rilasciata, grazie soprattutto alla forte crescita
della domanda di laptop.
Le forchetta si è dunque ristretta e passa da
8,1-8,7 a 8,5-8,7 miliardi di dollari.
Il margine lordo,
ovvero la percentuale delle vendite tolti i costi di produzione, passa dal 60 al
62%, un risultato ottenuto anche grazie all'apertura dei tre impianti che
lavorano su wafer da 300 millimetri invece dei tradizionali 200 millimetri, che
ha consentito un abbattimento del 30% sui costi di produzione.
Un'ulteriore
riduzione si avrà con l'avvio della produzione dei processori a 90 nanometri. In
concomitanza con il rilascio dell'aggiornamento sulle revisionali, Intel ha reso
nota la propria intenzione di portare da 4,3 a 4,4 miliardi di dolari il proprio
investimento in ricerca e sviluppo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here