Intel e Stratus alleate anti-Unix

Il costruttore di server ad alta disponibilità rinnega un passato di fedeltà alle architetture Risc e sceglie un futuro basato su Intel x86.

Stratus, costruttore di server ad “alta disponibilità” rinnega il suo passato di fedeltà alle architetture di microprocessore Risc e sceglie un futuro basato su Intel x86. Intel e Stratus Technologies hanno firmato un accordo per una comune strategia che mira a convincere le aziende nel settore dei servizi finanziari a rinunciare a Unix. Al posto di sistema operativo Stratus vuole spingere sui suoi nuovi server basati sui chip Intel e sul sistema operativo Microsoft Windows. Stratus sviluppa le sua macchine “a prova di crash” utilizzando soluzioni software di comprovata efficacia e una completa ridondanza di molte componenti fisiche, in modo da costruire una rete di sicurezza intorno ai sottosistemi. Tradizionalmente, la piattaforma di elezione di Stratus è stata la Pa-Risc di Hewlett-Packard, ma oggi l'azienda preferisce puntare le sue carte sull'accoppiata Wintel, sostenendo che la maggiore convenienza di questo ambiente oggi è accompagnato da sufficienti garanzie di robustezza e qualità. Ora Intel e Stratus cercheranno di stringere accordi con gli sviluppatori di software finanziario, per ottenere il porting di questi prodotti nel nuovo ambiente.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here