Il Web listening interessa anche al mondo cattolico

La piattaforma di digital intelligence di 3rdPlace e i servizi di Google Enterprise consentono all’aggregatore sociale di siti cattolici Aleteia di analizzare i dati provenienti da differenti ambienti digitali per prendere decisioni strategiche.

Si chiama Aleteia e utilizza i servizi offerti da Google Enterprise per la valorizzazione dei contenuti e lo sviluppo di applicazioni l'aggregatore mondiale di siti cattolici che, terminata la fase beta, grazie ai contenuti offerti in 6 diverse lingue, si propone oggi come il network dei cercatori della verità su questioni di fede, vita e società con un modello di ascolto e risposta al servizio degli utenti.

Realizzata con il contributo di 3rdPlace, Aleteia passa attraverso un'attività strutturata di Web listening curata dall'agenzia di consulenza e di delivery in ambito digitale per far emergere gli argomenti su cui si concentrano principalmente le conversazioni delle persone online.

Come riportato in una nota ufficiale, l'obiettivo è “offrire una copertura efficace, puntuale e approfondita dei principali temi di attualità, in un'ottica aperta al dialogo con tutti gli utenti, credenti e non” grazie al monitoraggio delle discussioni che avvengono sulla Rete e sui social network e degli approfondimenti richiesti sulle varie tematiche attinenti questioni di vita, fede e società.

In questo modo, l'attività di Web listening realizzata da 3rdPlace grazie alla piattaforma proprietaria di digital intelligence 3rdEye consente di utilizzare la tecnologia e metterla al servizio del team editoriale di Aleteia per una produzione prioritariamente indirizzata agli argomenti sia di tendenza che emergenti su questioni di interesse non solo per il mondo Cattolico.

E non solo.
Per la nuova concessionaria etica di pubblicità AdEthic, 3rdPlace si è, infatti, occupata anche della realizzazione del sito Internet dell'iniziativa nata per ospitare contenuti di advertising delle realtà presenti nel network Aleteia che, con i proventi generati, si propone di finanziare progetti umanitari.
Di 3rdPlace sarà anche l'automazione dell'inserimento di spazi pubblicitari grazie al suypporto della piattaforma DoubleClick di Google, che sfrutta la capacità di raccolta di Google AdSense e la distribuzione pubblicitaria di Google AdExchange.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here