Il test dell’IRIS IRISCard Pro 4

Con software di scansione e archiviazione evoluto.

Marzo 2008 Il produttore IRIS è noto per il software OCR ReadIRIS,
da anni concorrente di OmniPage e FrontPage nel campo delle soluzioni di riconoscimento
ottico dei caratteri. E infatti in prova la precisione è risultata notevole
con tutti i biglietti i cui caratteri sono vicini agli standard tipografi ci.
Ma, come ci si aspettava, non appena i font si allontanano dagli standard la
precisione di riconoscimento crolla, e risulta totalmente impossibile riconoscere
i dati dei biglietti con font in corsivo, spesso usati per la loro eleganza
ma inadatti all'OCR. D'altronde anche i migliori scanner per biglietti da visita
sul mercato, come il costoso CardScan Executive, commettono errori in circa
il 30% dei biglietti con font non standard. Il software utilizzato per la scansione,
il riconoscimento e la catalogazione dei biglietti si chiama “CardIris 4” ed
è venduto anche separatamente, come soluzione utilizzabile con qualsiasi scanner
piano. Esso non solo acquisisce i dati presenti sui biglietti e li inserisce
nel proprio database, ma salva l'aspetto reale di ciascun biglietto, con l'immagine
a colori dell'originale. Ciò lo rende un vero e proprio software di archiviazione
digitale, che consente di consultare i biglietti a schermo nel loro reale aspetto
e custodire gli originali al sicuro.

Il database interno è dotato di funzioni di ricerca ed eliminazione “doppioni”.
I dati dei biglietti possono essere esportati in Microsoft Excel, o come contatti
in Outlook/Outlook Express, o su palmari e cellulari PalmOS, Windows Mobile
e Symbian grazie al supporto del formato vCard e di altri 17 formati compreso
quello per iPod. Peccato per l'assenza di una porta ad infrarossi, di cui altri
modelli (Kensington, Targus) dispongono per consentire l'esportazione diretta
su dispositivi mobili. Dal punto di vista hardware lo scanner IRISCard Pro4,
che supporta anche la scansione a colori, ha evidenziato tempi di acquisizione
pari a 6 secondi per biglietto a colori in risoluzione di de??s???fault (400
DPI). La risoluzione massima è di 600 DPI. Il difetto principale sono le dimensioni,
dovute all'acquisizione “dal lato lungo” e nettamente superiori a quelle di
modelli veramente tascabili come il Kensington Pocket Scan, che è largo solo
10 cm contro gli oltre 15 dell'IRISCard. L'alimentazione viene prelevata direttamente
dalla porta USB. IRIS offre anche la versione IRISCard Mini4 che non supporta
il colore ed ha un prezzo inferiore di 67 euro. Tra le funzioni offerte segnaliamo
il supporto per biglietti nei formati usati da 217 nazioni, la possibilità di
acquisire anche il retro dei biglietti unendo i dati in un unico contatto, l'esportazione
in Outlook anche di un'immagine. per ciascun contatto. IRIS IRISCard Pro 4 Con
software di scansione e archiviazione evoluto

Scheda sintetica
Nome: IRISCard Pro 4
Produttore: IRIS
Prezzo: 199 euro (IVA incl.)

Pro
Software CardIris con ampia gamma formati esportazione

Contro
Prezzo

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here