Il tablet secondo Nokia

Non è un telefono. Permette di navigare su Internet e monta Linux anziché Symbian. La nuova sfida della casa finlandese punta tutto sul wireless

Con il lancio del 770 Internet Tablet, Nokia entra di fatto in un nuovo mercato.
Il nuovo dispositivo, che sarà disponibile in autunno
e costerà presumibilmente circa 350 euro, è pensato
per navigare su Internet e per lo scambio di e-mail.

Non è un telefono e per collegarsi alla Rete utilizza il Wi-Fi
o Bluetooth (per connettere il 770 a un cellulare che funge
da modem).

Dispone di un display con risoluzione di 800x480 e le operazioni
di input sono demandate a una tastiera sul display azionabile con la penna fornita
in dotazione.

Il cuore pulsante del dispositivo è Linux, anziché
il sistema operativo Symbian usato solitamente dalla casa finlandese sugli altri
cellulari.

L’obiettivo è presto detto: Nokia ha voluto creare un prodotto
open source” da usare per i servizi Internet, intesi nel senso
più ampio del termine.

Non a caso, con la seconda release del software sono previste funzionalità
quali la radio via Internet, il media playing, i news reader,
il VoIP, l’instant messaging.

Il tutto concentrato in un dispositivo che non monta nessun disco fisso, ma
solo slot SD/MMC, un processore Texas Instruments 1770, un’interfaccia
USB e pesa 200 grammi (14,2x7,9x1,9 cm le dimensioni).

Per usare un'analogia automobilistica, Il Nokia 770 Internet Tablet sarà
il secondo o terzo computer. Ovvero un dispositivo da portare con sé
per navigare e consultare la posta usando preferibilmente gli hot spot e le
postazioni Wi-Fi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here