Il mercato della business television nei piani di Hi Spring

Integrando Internet, tecnologie satellitari e televisione, la società offre soluzioni globali per la condivisione del patrimonio conoscitivo.

Il mercato della business television potrebbe esplodere già dal prossimo anno. Sono pronti a scommetterci i responsabili di Hi Spring, startup milanese che intende fare da riferimento per tutte le aziende di grandi dimensioni che abbiano la necessità di informare e comunicare ai propri addetti, anche negli angoli più remoti del globo. Integrando Internet, tecnologie satellitari e televisione, Hi Spring offre soluzioni globali per la condivisione del patrimonio conoscitivo: tra i soci fondatori della società ci sono infatti fornitori di soluzioni per il knowledge management, di sistemi informativi complessi e condivisi, nonché realizzatori di format plurimediali. La società va così ad inserirsi nel mercato Corporate Interactive Business Television, dall'attuale valore di 10 mila miliardi di lire (fonti Istat/Camera di Commercio/Bilbank), ma in forte crescita. "La paura di spostarsi dopo l'11 settembre - sottolinea Leonardo Siccoli, direttore generale di Hi Spring - insieme a un'euforia dilagante nel settore, in maniera pericolosamente simile a quanto successe per Internet, stanno gonfiando le spese di molte aziende per creare dei network interni. Ma il comparto è comunque destinato ad una crescita vertiginosa. Noi abbiamo aggregato le migliori tecnologie e competenze disponibili sul mercato per porci fin da subito come un partner efficiente e affidabile". Il modus operandi della società milanese copre tutto il processo comunicativo e formativo: ad una prima fase di studio delle tematiche di trasformazione organizzativa (e relative analisi costi-benefici) , seguono il disegno e l'implementazione dell'infrastruttura tecnologica basata su banda larga e il relativo canale di ritorno. Quindi, si definiscono i mezzi più adatti all'organizzazione, i format e i servizi che vanno dai corporate Tg alle corporate convention, dai piani di formazione all'implementazione dei corsi e degli eventi di e-learning, integrati da atività di feedback, tutoring e tracking dell'evoluzione dei programmi di formazione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here