Il guardiano che verifica l’integrità dei file in tempo reale

Problema Tenere sotto controllo una cartella o un intero drive per sapere quando ne vengono modificati i contenuti Soluzione Disk Pulse controlla le modifiche dei parametri dei file di una cartella o di un intero drive

Sicurezza sempre sotto la lente
Sotto la voce “sicurezza informatica” vengono classificate numerosissime
attività. Qualche volta sono gli antivirus e i firewall, altre volte
la gestione delle password. Altre volte ancora si parla di crittografia o di
cancellazione “sicura” dei file per impedire il recupero di dati
riservati.

In ognuna di queste attività si cerca di tenere sotto controllo uno
dei tanti aspetti della lotta tra i malintenzionati che attaccano i computer
e gli utenti che cercano di difendersi.

Disk Pulse si inserisce in questo contesto offrendo un servizio che,
nella sua semplicità, può aiutare ad aumentare il livello di sicurezza
dei dati gestiti in un computer. Il suo “lavoro” consiste nel tenere
sotto controllo un certo gruppo di file, per verificare e segnalare quando subiscono
qualche modifica.

Quando viene rilevata una variazione di uno di essi, Disk Pulse mostra
il nome del file nella finestra di lavoro del programma con accanto una serie
di informazioni, affiancate da utili indicatori grafici.

Cosa viene controllato
I tipi di evento rilevati da Disk Pulse sono l’aggiunta, la cancellazione
e la modifica dei file. In particolare le modifiche possono riguardare i contenuti
del file o proprietà quali:
• attributi del file (nascosto, sola lettura,...)
• data di accesso
• data di creazione
• dimensioni
• nome del file
• nomi della directory di appartenenza
• parametri relativi alla sicurezza

L’utente può personalizzare il controllo e stabilire quali parametri
controllare e quali no, attivando o disattivando ognuna delle voci, in relazione
alle proprie esigenze.
Ogni volta che viene rilevata una modifica, nella zona centrale della finestra
viene generata una riga in cui appaiono informazioni di dettaglio sull’evento.

Nel riquadro più in basso, vengono riportate altre informazioni di tipo
statistico sugli eventi intercettati. Rispetto al 100% del totale, il programma
ne fornisce la ripartizione percentuale per tipo di modifica avvenuta, per estensione
del nome del file, per nome dell’utente che l’ha eseguita e per
classe di dimensioni (zero Byte, piccole, medie, grandi).

Una ulteriore classificazione ripartisce i file per tipologia, indicando in
quale percentuale si riferiscono a immagini, a testi o ad altri contenuti.

Scelta di cosa controllare
I gruppi di file da tenere sotto controllo possono appartenere a una certa cartella
o a un intero disco. Si può controllare anche il contenuto di una cartella
del file system di un altro computer o di un disco di rete, alla quale
si accede perché condivisa.

Le cartelle e/o le unità di memoria di massa da controllare possono
essere selezionate manualmente ogni volta che si lancia in esecuzione Disk
Pulse
.

Per evitare di ripetere sempre le stesse operazioni, però, si possono
sfruttare i cosiddetti “profili”, che nella versione freeware sono
tre. A ognuno di essi si assegnano una o più cartelle e uno o più
drive, selezionandoli tramite la finestra di dialogo Cerca cartella.

Nelle versioni commerciali, le modifiche possono essere notificate automaticamente
a un indirizzo di posta elettronica e l’intero gruppo di eventi può
essere riversato in un file HTML, CSV e TXT da aprire con altri programmi.

Carta
d'identità
Software: Disk
Pulse
Categoria: Utility
Versione: Freeware
Lingua: Inglese
S.O. a 32
bit e a 64 bit:
Windows 7, Vista, XP e 2000, Windows Server 2008 e
2003

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here