Il futuro del software embedded secondo Integrated Systems

"Entro qualche anno, il valore del mercato del software embedded supererà quello dei programmi per il mondo desktop" Con questa affermazione David St. Charles, Ceo di Integrated Systems, ha presentato alla stampa italiana l’entit

"Entro qualche anno, il valore del mercato del software embedded supererà
quello dei programmi per il mondo desktop" Con questa affermazione David
St. Charles, Ceo di Integrated Systems, ha presentato alla stampa italiana
l'entità del mercato del software embedded, ovvero di quei programmi che
utilizziamo comunemente ma che non vediamo, perché sono "nascosti" in
dispositivi di ogni tipo: dalle automobili alle macchine di produzione, dai
set top box ai telefoni cellulari.
Insieme a Wind River, Integrated Systems è il leader di questo settore,
anche se con il lancio di Windows CE anche Microsoft ha deciso di giocare
un ruolo primario in questo mercato. Presentandosi in Italia (sebbene una
filiale nel nostro paese sia presenta da diversi anni), Integrated Systems
ha messo l'accento sul fatto che solo oggi il software embedded sta
raggiungendo una fase di maturità. Mentre nel 1996, ben il 92 per cento de
i
programmi di questo tipo prodotti in tutto il mondo erano proprietari e
realizzati per lo più dalle stese aziende che ne avevano bisogno (un po'
come avveniva dieci anni fa con i programmi per mainframe), oggi la
situazione sta cambiando e si prevede che entro il 2001 i programmi
embedded di tipo commerciale raggiungeranno la percentuale del 21 per
cento, con un giro d'affari complessivo superiore ai 5 miliardi di dollari
all'anno.
Dell'offerta di Integrated Systems, che ha raggiunto nel 1997 un fatturato
di 100 milioni di dollari, fanno parte soluzioni specializzate che sono
presenti in moltissimi prodotti elettronici di marca, ma anche strumenti di
sviluppo che servono a realizzare applicazioni di questo tipo. Il più noto
di questi ultimi è pRism+, un tool che consente di sviluppare programmi in
team a partire da stazioni di lavoro Windows 95/NT e Unix.
In Italia, strano ma vero, il software embedded sta registrando una
crescita superiore a quelle di tutti gli altri paesi europei. Si parla di
un giro d'affari complessivo di 10 miliardi in forte crescita, che si
concentra soprattutto nei settori delle Tlc e dell'industria, ma che sta
iniziando a interessare anche il mondo della telefonia cellulare e dell'elet
tronica di consumo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here