Il D-Day di Windows 10

Ne abbiamo parlato molto in questi mesi, ma il punto di partenza per analizzare l’arrivo di Windows 10, disponibile per il download dalla mezzanotte, è considerarlo davvero una nuova pagina nella storia dei sistemi operativi di Microsoft: un unico sistema operativo per tutte le piattaforme, dal pc tradizionale al tablet, allo smartphone fino alle console di gioco, pensato non più per essere rilasciato in cicli di release, ma con aggiornamenti costanti e continui.

Al momento in cui questo articolo viene scritto, non ci sono informazioni su come sta procedendo il rilascio: Microsoft aveva anticipato che Windows 10 non sarebbe stato rilasciato simultaneamente a tutti gli utenti che ne avessero fatto richiesta, ma gradualmente, per garantire un flusso il più lineare possibile.
L’aggiornamento alla nuova release viene infatti rilasciato come semplice upgrade e coloro che nelle scrose settimane hanno confermato la volontà di aggiornare, dovrebbero ricevere da oggi e nei prossimi giorni l’invito a scaricare l’aggiornamento.
In ogni caso, tutti coloro che dispongono di macchine con cuore Windows 7 o Windows 8.1 potranno richiedere l’aggiornamento gratuito da oggi e per un anno, mentre è a pagamento per chi utilizza macchine con versioni precedenti del sistema operativo.
Il nuovo Windows, o il Windows definitivo come Microsoft lo ha definito, avrà un’interfaccia completamente nuova, che di fatto dovrebbe rappresentare la sintesi delle migliori funzionalità di Windows 7 e di Windows 8, ripresenterà il menu Start, integrerà Cortana per la gestione tramite comandi vocali, e soprattutto includerà il nuovo browser Edge.
Un aspetto importante da tenere in considerazione è legato a quel che succederà una volta upgradato il proprio sistema al nuovo sistema operativo: chi disporrà di Windows 10 Home non potrà decidere se e quando installare gli aggiornamenti successivi, dal momento che la procedura sarà automatica. La possibilità di posticipo resterà invece per gli utenti di Windows 10 Pro, tranne nel caso in cui l’aggiornamento riguardi problematiche di sicurezza.
Ricordiamo che Windows 10 è disponibile nella versione Home, più spiccatamente consumer, Windows 10 Mobile, per smartphone e tablet, Windows 10 Pro, per il mondo professionale, Windows 10 Enterprise, pensato per il mondo delle imprese, Windows 10 Mobile Enteprise, per i dispositivi mobile utilizzati nel mondo aziendale.
Nei prossimi articoli, e nei prossimi giorni, cerchiamo di esplorare tutte le novità che riguardano il nuovo sistema operativo, con particolare attenzione agli aspetti che interessano il mondo delle imprese e l’intero ecosistema Microsoft.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here