Ict Trade, un’iniziativa in cui ho sempre creduto

Ad affermarlo è Paolo Angelucci, amministratore delegato del Gruppo Cosmic Blue Team, che per il terzo anno consecutivo parteciperà all’evento ferrarese per incontrare il canale e presentare alcune nuove soluzioni

Ict Trade è l'ambiente ideale per discutere con partner e operatori del
settore, riuscendo a scambiare in tutta tranquillità opinioni e ad analizzare
gli aspetti del mercato Ict inerenti il canale. Questa, in sintesi, l'opinione
di Paolo Angelucci, fondatore e amministratore delegato del Gruppo Cosmic Blue
Team. «Ict Trade è un'iniziativa in cui ho sempre creduto - ha
affermato -. Anzi, tre anni fa sono stato molto contento della decisione di
Maurizio Cuzari di dar vita a una manifestazione di questo tipo: se ne sentiva
davvero la necessità. La sede ideale sarebbe stata Smau, ma il trend che stava
seguendo la fiera milanese la portava piuttosto lontana dall'essere un ambiente
tranquillo e focalizzato sul mondo business. Quindi ben venga l'evento di
Ferrara
». D'altra parte, anche lo stesso Smau ha dimostrato di credere
nell'iniziativa visto che è stato tra gli organizzatori sin dalla prima
edizione.


Allora Gruppo Cosmic è una delle aziende che hanno sempre partecipato
a Ict Trade?

Certamente. Il canale è fondamentale per il nostro
business: contribuisce infatti per circa un terzo al fatturato. Noi ci
rivolgiamo alle medie imprese e forniamo principalmente le tecnologie, i partner
completano la soluzione con applicazioni e servizi. È quindi importante poter
aver un momento di incontro per parlare con le terze parti delle nostre
iniziative e avere un feedback da loro. Ma è anche molto positivo poter avere un
momento di riflessione assieme alle aziende che operano nell'Ict
italiana.


Quest'anno qual è il vostro obiettivo per la manifestazione di
Ferrara?

È lo stesso degli altri anni, ovvero da una parte
incontrare le aziende che già sono nostre partner per presentare alcune nuove
proposte dall'altra parlare con chi ancora non ci conosce per raccontare chi
siamo e cosa facciamo. Nella nostra strategia di business grande importanza
hanno sempre avuto le acquisizioni. Questa modalità operativa ha portato negli
anni aziende come Blue Team 2000, General Computer e General Service a entrare a
far parte del Gruppo. Nel novembre 2005 abbiamo acquisito il 100% di
Eurfacility, società di gestione dei Data Center di Eur s.p.a. ed in 
dicembre , al fine di estere l'attività di BlueTeam anche nei dintorni del
capoluogo lombardo, abbiamo rilevato la maggioranza di Centro Computer Milano.
Nel mese di maggio abbiamo poi ampliato il nostro raggio d'azione nel settore
del document management con l'acquisizione di una partecipazione di maggioranza
nella bolognese Prisma Eng. Oggi siamo un'azienda di 250 dipendenti con un
fatturato consolidato nel 2005 di 48 milioni di euro. Per il corrente anno
fiscale prevediamo un giro d'affari globale compreso tra i 58 e i 60 milioni di
euro.


A Ict Trade avrete anche delle novità da presentare ai partner, sia
consolidati sia potenziali?

Sì le avremo e riguarderanno il
fronte delle soluzioni. Alla manifestazione di Ferrara presenteremo quattro
nostre nuove proposte ed alcune applicazioni di aziende nostre partner.
Ovviamente si tratta di soluzioni che bene si prestano a un'attività di
integrazione e a essere vestite da un adeguato corredo di servizi. Tra le nostre
proposte ci sarà l'ultimissima acquisizione, ovvero Web Rainbow, il software di
Gestione Documentale sviluppato da Prisma Engineering, oltre a EasyPortal, il
nostro generatore di portali che può essere usato anche come sistema di Content
Management, ed Easyware ed Easypage, i nostri prodotti di outsourcing
tecnologico
.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here