I tag di Atomica colpiscono Ibm

La tecnologia degli smart tag, che consente di trasformare le parole di una pagina Web o le applicazioni Windows in link Web, ora interessa anche a Big Blue che la vuole inserire all’interno di WebSphere Portal Server.

Ibm ha annunciato una partnership con un piccolo sviluppatore di tecnologia per offrire ai clienti che utilizzano il suo WebSphere Portal Server un'applicazione che lega i dati nei server back-end in termini collegati su un sito Web, feature quest'ultima, simile al controverso Smart Tags di Microsoft. In team con Atomica, piccola società californiana, Ibm distribuirà, infatti, l'applicazione denominata Answer Delivery, che può essere utilizzata per trasformare le parole di un sito o un'applicazione basata su Windows in un link Web, accedendo a informazioni sensibili al contesto attraverso la pressione del tasto "Alt", mentre si clicca sulla parola. Differentemente da Smart Tags, che offre l'accesso a siti Web predefiniti e a pezzi di dati, il software di Atomica può essere personalizzato per accedere ai dati da database corporate o dalla libreria di informazione di Atomica. Gli utenti di WebSphere Portal Server potranno aggiungere l'applicazione della casa californiana, che collega le parole al Topic Warehouse della società, senza pagare mentre gli sviluppatori potranno incorporare l'applicazione in un portale attraverso l'aggiunta di applicazioni modulari, che Ibm chiama "portlet," nel software server.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here