Hp rilascia un nuovo servizio per i data center

La società ha realizzato un servizio progettato per permettere alle grandi aziende di spostare il lavoro tra differenti gruppi di server senza dover conoscere dettagli sui collegamenti delle macchine.

Hewlett-Packard ha realizzato un servizio progettato per permettere alle grandi aziende di spostare il lavoro tra differenti gruppi di server senza dover conoscere ulteriori dettagli sui collegamenti tra le macchine. Il servizio è progettato attorno a un computer e a un sistema di memorizzazione che tiene traccia di tutti i server, i dettagli di rete e i sistemi storage del data center di una grande azienda. Lavorando da una console centrale gli amministratori possono, ad esempio, assegnare o riassegnare ad alcuni server la gestione delle transazioni e-business, invece di dover vagliare attraverso i record per controllare acquisti realizzati con carte di credito sospette. Il vantaggio è che tali server possono essere selezionati per compiere qualsiasi operazione importante in ogni momento. Per ora, il sistema Hp deve essere fatto funzionare da una persona, ma nelle future versioni ci saranno feature automatizzate con le quali il data center potrà rispondere da solo. Nella stessa area troviamo l'iniziativa eLiza di Ibm progettata per permettere ai server e agli insiemi di server di rispondere automaticamente al variare delle condizioni. Il sistema può anche coprire automaticamente i failover. Ulteriore plus: il nuovo server si auto spegne per economizzare la corrente e può essere riacceso ancora quando occorre. Il sistema può far funzionare i server di Hp e Sun Microsystems, storage di Hp ed Emc e dispositivi di rete di Hp o Cisco Systems. Il servizio di Hp sarà disponibile da marzo prossimo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here