Hp integra i tool di gestione

La società sta operando un’integrazione dei propri tool di gestione all’interno di una nuova offerta dal nome in codice Nimbus.

10 novembre 2003 Hp sta operando un'integrazione dei propri tool di gestione all'interno di una nuova offerta dal nome in codice Nimbus, una mossa che tenta di supportare la società nella strategia di utility computing e nella migrazione degli utenti a Itanium. Nimbus, disponibile entro il 2003, offrirà, infatti, agli amministratori la possibilità di controllare i sistemi Windows, Linux e Hp-Ux in modo centralizzato. Questa gestione multipla rappresenta un elemento fondamentale nei piani Hp, dal momento che i suoi server Itanium possono lavorare con Windows, Linux o Unix. Non va dimenticato, inoltre, che il rilascio di Nimbus non solo riduce i costi aziendali nella gestione dei server, ma facilita anche la migrazione degli utenti da un sistema all'altro, come Hp sta tentando di convincere i propri clienti a fare, traghettandoli dai server Unix basati su Pa-risc alla nuova linea Integrity con Itanium.
Secondo Hp, l'eliminazione delle differenze negli strumenti di gestione faciliterà, inoltre, la diffusione di software più sofisticati, come richiesti dall'utility computing.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here