Gruppo Pro cede al fascino del modello Asp

Oggigiorno si sta affermando un nuovo modello di utilizzo di applicazioni web, l’Application service provider (Asp). "Grazie a questo servizio – ha spiegato Paolo Angelini, responsabile Innovazione prodotti e servizi tecnologici di Gruppo Pro – un …

Oggigiorno si sta affermando un nuovo modello di utilizzo di
applicazioni web, l'Application service provider (Asp). "Grazie a
questo servizio
- ha spiegato Paolo Angelini, responsabile
Innovazione prodotti e servizi tecnologici di Gruppo Pro -
un'azienda non si deve più preoccupare di tutto quanto bisogna
realizzare per andare su Internet in modo sicuro, perché a questo
pensa il provider"
.
Un modello di questo tipo sarà a breve rilasciato da Gruppo Pro
(inizialmente solo per il settore delle ceramiche), in modo di
consentire alle imprese di mettere in Rete il proprio catalogo e le
proprie applicazioni Web, collegandole all'interno di una server farm
protetta e garantita senza dover gestire in casa la tecnologia.
Tramite tale servizio il Web server sarà collegato in tempo reale
all'applicazione dell'azienda, in maniera di poter fornire agli
utenti esterni sia la presentazione di prodotti che un servizio di
business in rete. "In una fase successiva - ha precisato
Angelini - quando l'infrastruttura di telecomunicazioni nazionale
ce lo consentirà, offriremo questo servizio anche agli operatori più
piccoli che non si possono permettere i costi di gestione di un
sistema interno di questo tipo"
.
Il Gruppo Pro mostra di credere molto nel progetto Asp. Angelini ha
infatti detto: "Questo modello apre una serie di nuove e
interessanti potenzialità sia per noi operatori, che metteremo a
disposizione delle aziende questi servizi, sia per gli utenti che
possono concentrare l'attenzione sulla costruzione di nuovi prodotti
e servizi affidando il supporto tecnologico a operatori
specializzati"
.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here