Grandi manovre al vertice per Citrix

Dopo gli ultimi risultati deludenti e una causa intentata da alcuni azionisti, sulla testa di Citrix si è abbattuta la tegola delle dimissioni del fondatore, Edward Iacobucci, al momento membro del consiglio d’amministrazione. Gli farà co …

Dopo gli ultimi risultati deludenti e una causa intentata da alcuni
azionisti, sulla testa di Citrix si è abbattuta la tegola delle
dimissioni del fondatore, Edward Iacobucci, al momento membro del
consiglio d'amministrazione. Gli farà compagnia un altro componente
del board, Michael Brown. Il titolo della società vale meno di 19
dollari, oggi, dopo aver toccato i 100 dollari non più tardi dello
scorso marzo. Il crollo è dovuto in buona parte al recente annuncio
che il cambiamento nelle modalità di licensing del software avrebbe
ridotto sensibilmente gli utili del secondo trimestre della metà,
rispetto a quanto previsto dagli analisti. Lo stesso Iacobucci si era
assunto le responsabilità per la situazione e il Ceo e presidente,
Mark Templeton, ha lasciato la prima carica a Roger Roberts, in via
temporanea. A ciò si aggiunge una causa intentata da alcuni
azionisti, che accusano gli alti vertici societari di aver speculato
quando il titolo era sopravvalutato, in marzo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here