Google: chi è costui?

Il Ceo di Microsoft ironizza sulle mosse della concorrenza e pone i propri annunci su un altro piano strategico basato sulla completezza d’offerta


New Orleans, Louisiana - Si è dovuto attendere l'arrivo di Steve Ballmer, il Ceo di Microsoft, alla seconda giornata della Worldwide Partner Conference, per sentire nominare quel nome, che il management che fino ad ora si è susseguito sul palco si è attentamente astenuto dal pronunciare. L'occasione è stata la domanda del giornalista che, come è tradizione alla WPC, stimola Balmer per consentirgli di dare interpretazioni al di fuori degli annunci ufficiali dell'azienda.

Ed è una risposta anticipata da ripetuti “ehm”, quella di Balmer alla richiesta di un commento sul recente annuncio del sistema operativo di Google. Un tentennamento alla risposta per “cercare i termini giusti per essere rispettoso” sorride Balmer, ma riprende: “Noi non vogliamo andare su questo ambito, non vogliamo avere due sistemi operativi diversi. Non ci interessa. Il nostro focus è continuare a migliorare Windows, e la nuova versione lo conferma“.


Ma intanto riscalda i… motori con Bing, per il quale la macchina marketing pian piano si attiva. Giusto per ribadire che la “fortezza” di Microsoft è difficile da intaccare, e sforna sempre nuove armi in grado di abbassare i toni della concorrenza.


CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here