Gli utenti mobile nel mirino di Albacom

Si rivolge a tutti coloro che si spostano molto per lavoro il nuovo servizio Alba One lanciato in Italia da Albacom e messo a punto da British Telecom (azionista di Albacom), con la collaborazione tecnologica della società californiana Tcs. Si t

Si rivolge a tutti coloro che si spostano molto per lavoro il nuovo
servizio Alba One lanciato in Italia da Albacom e messo a punto da
British Telecom (azionista di Albacom), con la collaborazione
tecnologica della società californiana Tcs. Si tratta del sistema di
messaggistica unificata (telefonia, fax, Sms ed e-mail) più completo
oggi in commercio e offre il grande vantaggio di consentire la
consultazione di qualunque tipo di messaggio ricevuto sia attraverso
il telefono che via Internet (al sito www.albaone.it), in Italia come
all'estero.
"L'Italia è il primo Paese oltre all'Inghilterra dove abbiamo
lanciato il servizio
- ha specificato Dan Cattigan, vice
president di Bt worldwide - ma la richiesta è forte da parte di
molti altri partner di Bt. C'è una grande opportunità di mercato e le
cifre lo dimostrano: a livello mondiale si prevedono, nel '93, 90
milioni di caselle di messaggistica unificata; il numero di utenti
e-mail cresce del 40% mentre i viaggiatori business internazionali
sono già oggi 10 milioni"
.
Il servizio di rivolge in particolare ad aziende con un elevato
numero di persone in mobilità, per esempio le società di consulenza,
soprattutto in ambito internazionale.
A ogni abbonato viene assegnato un numero unico sul quale ricevere le
chiamate, i messaggi voce, i fax e le e-mail (basta aggiungere al
numero "@albaone.it").
Quando qualcuno telefona, il sistema provvede a cercare il chiamato a
casa o in ufficio o sul cellulare (il profilo del servizio può essere
personalizzato a piacere dall'utente). Se l'utente non risponde o è
occupato scatta la segreteria e la relativa notifica che è arrivato
un messaggio vocale via Sms e via e-mail. Potrà quindi essere
ascoltato chiamando un numero verde o collegandosi al sito.
I fax, che vanno inviati al numero unico ma con una cifra cambiata,
vengono "letti" al telefono tramite la tecnologia text-to-speech o
convertiti in e-mail oppure stampati su un fax impostato.
Al momento, l'accesso telefonico al servizio può avvenire sono
attraverso rete fissa o cellulari Omnitel, dal momento che gli altri
gestori non hanno ancora definito un accordo di interconnessione con
Albacom.
Oltre a Bt, fanno parte dell'azionariato di Albacom Bnl, Eni e
Mediaset. Il fatturato dell'esercizio chiusi a marzo di quest'anno è
stato pari a 700 miliardi di lire.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome