Gartner Dataquest: ora tocca all’Europa

Il mercato dei personal computer comincia a dare segni di forte rallentamento anche in Europa: un fenomeno negativo che non sembra destinato a risolversi prima del 2002. Male il comparto consumer, meglio l’area business

Brutte notizie in arrivo per il mercato europeo. Secondo gli ultimi dati rilasciati da Gartner Dataquest la recessione è arrivata anche nel Vecchio Continente. Anzi, c’è di più. Secondo la società di analisi e ricerche, infatti, nel secondo trimestre del 2001 le vendite di personal computer sono rallentate e con tutta probabilità sono destinate a rimanere in calo almeno fino al prossimo anno, a causa, per l’appunto del rallentamento delle economie mondiali.
Più in particolare, nel periodo in esame le vendite sono calate del 4% soprattutto a causa del rallentamento della spesa nel settore consumer: un ulteriore calo è previsto per il terzo trimestre, mentre nel quarto trimestre dell’anno potrebbero almeno rimanere stabili.
È anche vero, spiegano il fenomeno in Dataquest, che lo scorso anno molte vendite risultarono fortemente sostenute da una politica dei prezzi particolarmente aggressiva nel periodo natalizio, che non dovrebbe replicarsi quest’anno.
Complessivamente, nel secondo trimestre dell’esercizio in corso le vendite di pc destinati al mercato home sono calate del 15,4% in Europa, Medio Oriente e Africa, mentre le vendite sul mercato business, che rappresentano comunque il 77% del totale, sono cresciute del 5,7% sulla spinta di un nuovo movimento di sostituzione e rinnovo dei parchi installati. Le vendite verso le corporation sono destinate a rimanere il motore del mercato europeo ancora fino alla fine dell’anno, quando il classico momento natalizio potrebbe in qualche misura rivitalizzare un po’ anche il comparto consumer.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here