Fleet management, dati Gps su Gprs

Già disponibile su hardware dedicato e su portatile, il servizio è oggi anche su palmare in attesa di sbarcare sugli smartphone

31 marzo 2004 Le aziende che svolgono un servizio sul territorio
possono oggi seguire l'evoluzione geografica delle attività per mezzo di un
sistema che permette la pianificazione in tempo reale delle risorse su tutta
l'Europa.
Il sistema è disponibile in Italia grazie alla
Movendo (Move&do), che -tra le altre- integra le tecnologie
Destinator e NavTech.
La rilevazione della posizione
avviene tramite Gps standard con uscita Nmea.
I dati posizionali sono
trasmessi ad intervalli fissi (pochi minuti) su Gprs in traffico dati, più
economico della voce. La costante connessione del veicolo alla rete permette un
continuo aggiornamento delle posizioni e dei percorsi sulla mappa a video. I
dati alimentano un sito web specifico.
Da qualsiasi PC connesso a internet
si possono controllare i veicoli della flotta aziendale visualizzando la
situazione.
Il software cartografico usato nella Real Time Edition è NavTech
NavStreet.
Per ogni veicolo è anche disponibile ogni giorno un report con
orari di partenza e arrivo, le soste (complete di durata e località) e le
percorrenze totali e parziali. Il servizio è stato inizialmente lanciato su
hardware dedicato, migrato su personal computer prima e su palmare
PocketPC dopo (Advanced Edition). Nulla però ne impedisce una
futura migrazione su smartphone, visto che la tecnologia di base è quella Gprs.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here