Evoluzione da SDRAM a DDR2

Come per ogni componente all’interno del PC, anche per le memorie RAM ci sono stati numerosi miglioramenti tecnologici con il passare del tempo, ecco una breve descrizione delle tre architetture che si sono susseguite negli ultimi anni: SDRAM – (Synchr …

Come per ogni componente all'interno del PC, anche per le memorie RAM ci
sono stati numerosi miglioramenti tecnologici con il passare del tempo, ecco una
breve descrizione delle tre architetture che si sono susseguite negli ultimi
anni:

SDRAM - (Synchronous Dynamic Random Access
Memory)

Introdotte sul mercato
nel 1996, grazie a questa tecnologia viene introdotto l'accesso sincrono
alle memorie: il bus di sistema funziona alla stessa velocità, rendendo
così più veloce lo scambio di informazioni. Nella tecnologia SDRAM
per ogni ciclo di clock (con questa parola viene identificato il segnale che
serve per coordinare le azioni di due o più circuiti) viene rilasciato
un bit (esattamente nella fase ascendente del clock).

DDR - (Double Data Rate)
Rappresentano la naturale evoluzione delle memorie SDRAM;
rispetto a queste ultime, sono in grado di rilasciare due bit in ogni ciclo di
clock. A livello teorico, dovrebbero quindi risultare veloci il doppio se
paragonate alle precedenti SDRAM, di fatto, invece l'overhead (la fase di
accesso
ai dati della memoria) è più lento, e l'aumento prestazionale risulta
limitato. I moduli DDR son composti da 184 pin di collegamento
e, rispetto alla tecnologia SDRAM, presentano una sola scanalatura quasi
al centro

DDR2
Questa tecnologia caratterizza la nuova generazione di memorie: non rappresentano
una vera e propria evoluzione delle DDR, ma un perfezionamento di tale tecnologia.
Vennero introdotte per la prima volta nelle schede grafiche: le serie 5800 e
5950, furono prodotte con memorie DDR2. Rispetto alle normali memorie DDR, è
stato raddoppiata la velocità di clock, ridotta la frequenza di funzionamento
( da 2,5V a 1,8V) e migliorato il prefetch, la tecnica con la quale viene gestito
l'accesso alle istruzioni.

Rispetto alle normali DDR, le DDR2 presentano 240 pin di connessione; rimane
l'unica scanalatura quasi al centro del modulo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here