Europa 2020, soluzioni cloud per un mercato digitale

Microsoft accoglie gli amministratori pubblici: l’incontro di Londra tra governo e industria evidenzia lo slancio del Cloud in Europa.

In occasione del Government Leaders Forum Europe di Londra, Steve Ballmer, Ceo di Microsoft, si è rivolto a figure di spicco del governo, dell'industria e nel settore accademico europeo, proponendo loro un nuovo livello di collaborazione tra industria e governi per accelerare i progressi sulle sfide sociali ed economiche nella macroregione del Vecchio Continente.
Ballmer ha focalizzato le sue osservazioni sul ruolo della tecnologia, e del cloud computing in particolare, parlando dell'attuazione della trasformazione auspicata -in particolare nel settore pubblico- e sottolineando il forte impegno dell'azienda che rappresenta verso questo obiettivo. Già oggi, infatti, più di 300 organizzazioni del settore pubblico europeo si affidano al cloud di Microsoft.


"La nube ha la capacità di trasformare i servizi che usiamo, per le aziende cui lavoriamo e dei Paesi in cui viviamo"
, ha detto Ballmer; "la nube ha raggiunto l'Europa, ma abbiamo bisogno di politiche concrete per promuovere l'innovazione nell'Ict e promuovere la nuova ondata di crescita economica nella regione".

"Le questioni politiche, quali la riservatezza, la sicurezza, la sovranità dei dati e la banda larga s'intersecano nel cloud e sono fonte di preoccupazione", ha commentato Jean-Philippe Courtois, presidente di Microsoft International, auspicandone un approccio coordinato a livello internazionale.

Più in generale, il dibattito del Glf si è incentrato su cinque temi, tutti legati al programma Ue 2020: concorrenza, economia, sanità, mercato unico digitale ed e-government. In particolare, il tema del mercato unico digitale affronta le riforme e i regolamenti, mentre l'e-government si occupa della data governance e dell'evoluzione dei servizi digitali ai cittadini.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome