Economia digitale in crescita: TelecityGroup si allarga in Italia

Per il provider europeo di datacenter indipendenti dai carrier di Tlc, i risultati finanziari riferiti al 2013 della branch giustificherebbero nuovi investimenti.

È una crescita superiore al 44% quella registrata da TelecityGroup Italia che, nel 2013, ha superato i 17,5 milioni di euro di ricavi, rispetto ai 12,1 milioni di euro riportati nell'esercizio precedente.

Un risultato, quello ufficializzato dalla filiale nostrana del provider europeo di datacenter indipendenti dai carrier di telecomunicazioni quotato al London Stock Exchange, che potrebbe portare all'apertura di nuovi datacenter in aggiunta ai tre dislocati presso la sede di Basiglio, alle porte di Milano, e nel capoluogo della provincia omonima della Regione Lombardia.

Perno dell'attenzione di Luca Beltramino (nella foto), managing director di TelecityGroup Italia, a capo di una branch che conta 30 dipendenti e 180 clienti: «Le grandi prospettive di crescita mostrate da quella che è considerata la terza economia dell'Eurozona, in cui il valore dell'ecommerce ha superato i 21 miliardi di euro e sforato il tetto dei 41 milioni di utenti Internet per i quali, in qualità di potenziali e-shopper, aumenterà la domanda di datacenter per ospitare dati e contenuti».

Da qui la possibilità di aprire un nuovo Ced a Milano e, successivamente, in altre Regioni d'Italia per supportare un'economia digitale ancora agli albori ma considerata in forte crescita.

D'altro canto, per TelecityGroup, che ha chiuso lo scorso esercizio fiscale con un fatturato prossimo ai 400 milioni di euro, in crescita di oltre il 15% rispetto al 2012, e un Ebitda di circa 158 milioni euro (+18,4%), quello appena conclusosi è stato un anno segnato dall'apertura di nuovi Ced, gestiti e di proprietà, a Istanbul, Sofia e Varsavia.

Il tutto per una presenza complessiva in 12 città, all'interno di 11 Paesi europei e un'offerta migliorata grazie alla recente introduzione della piattaforma di Cloud-IX, utile a rafforzare la posizione del provider nel cuore digitale d'Europa.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here