E Ibm raddoppio la memoria

E’ stata fissata per questa settimana la presentazione di una nuova tecnologia Ibm che dovrebbe essere in grado di raddoppiare il volume di memoria disponibile a bordo di un personal computer. Il nuovo sistema potrebbe trovare impiego non solo sui pc m …

E' stata fissata per questa settimana la presentazione di una nuova
tecnologia Ibm che dovrebbe essere in grado di raddoppiare il volume
di memoria disponibile a bordo di un personal computer. Il nuovo
sistema potrebbe trovare impiego non solo sui pc ma anche sugli
apparati palmari e verrà introdotta per la prima volta nella famiglia
dei server Ibm Netfinity ad architettura x86. La tecnica di
duplicamento della Ram richiede uno speciale chip che agisce da
intermediario tra il microprocessore e la memoria. Il chip opera
codificando i dati in modo da determinare un'occupazione di spazio
ridotta al 50%. Per compensare i tempi necessari per la codifica e la
decodifica delle informazioni, il chip si servirà di una speciale
memoria cache per custodire i dati più frequentemente richiesti dal
processore. Il software per la compressione dei dati non rappresenta
certo una novità, ma queste soluzioni si basano sulle risorse di
calcole del processore, rallentandolo. La Memory Expansion Technology
(Mxt) di Ibm è diecimila volte più veloce di un software di
compressione. Un tipico internet service provider potrebbe
risparmiare migliaia di dollari grazie a Mxt. La tecnologia, è stata
data in licenza a ServerWorks, che la renderà disponibile anche ad
altri chip-maker.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here