È boom per il mercato degli smartphone

Cifre vicine al raddoppio per Zte, Huawei e Aplle, che conquista il terzo posto nel mercato complessivo dei dispositivi mobili.

In un mondo Ict che misura trimestre dopo trimestre la contrazione della spesa e degli investimenti, non possono non colpire i numeri e le percentuali che accompagnano i dati relativi al mercato mondiale degli smartphone rilasciati in questi giorni da Gartner.

Secondo la società di analisi, nel solo quarto trimestre dell'anno le unità vendute hanno raggiunto i 149 milioni di unità, con un incremento del 47,3% rispetto al pari periodo dell'anno precedente, mentre per l'intero anno, il totale ha raggiunto i 472 milioni di pezzi, pari al 31% del totale mercato della telefonia mobile, in questo caso in crescita del 58% rispetto al 2010.

In questo scenario ampiamente positivo, molto diverse sono le performance dei diversi produttori.
Così ai cali di Nokia, Lg e Rim, corrispondono crescite molto importanti per Samsung, Apple, Zte Htc.

Per Apple il traguardo è importante: la società conquista il terzo gradino del podio nel mercato totale della telefonia mobile, inclusi dunque i feature phone, piazzandosi alle spalle, se pure con un importante distacco, di Nokia e Samsung.

Complessivamente, nel quarto trimestre dello scorso anno sono stati venduti 476,5 milioni di dispositivi mobili, in crescita rispetto ai 452 del pari periodo del 2010.
Di questi, il 23,4% sono stati appannaggio di Nokia, che con 111,699 milioni di pezzi risulta in ogni caso in calo rispetto ai 122,2 del pari periodo del precedente esercizio.
Nello stesso periodo Samsung passa da 79,1 a 92,6 milioni di pezzi, portando la sua share al 19,4, mentre Apple, grazie a un quarto trimestre eccezionale, passa da 16 a 35 milioni di unità, portando la sua share dal 3,5 al 7,4%.
È raddoppio anche per Zte, che vende 18,9 milioni di unità, contro i 9 del quarto trimestre 2010, cosiì come Huawei, sesta con 13,9 milioni di telefoni, contro i 7,8 dell'anno scorso.
La quinta posizione è invece occupata da Lg, che invece quasi dimezza, passando da 30,1 a 16,9 milioni di unità mentre in calo più contenuto risulta Rim, che passa da 14,7 a 13,1 milioni di BlackBerry.
Le ultime tre posizioni toccano rispettivamente a Htc (10,8 milioni di telefoni), Motorola (10 milioni) e Alcatel (9 milioni di telefoni).

Quanto all'intero anno, il podio è invariato.
Nei dodici mesi sono stati venduti 1.774,5 milioni di telefoni, in crescita rispetto ai 1.596 del 2010.
Nokia se ne aggiudica 422,4 milioni, Samsung 313,9 milioni, Apple 89,2, arrivando in questo modo a coprire il 5% del mercato complessivo.

Le buone performance di Apple sono confermate anche da uno sguardo di insieme alla ripartizione del mercato dei sistemi operativi.
Nel solo quarto trimestre dell'anno, Android si posiziona al primo posto, con 75,9 milioni di unità, pari al 50,9% per cento di share, mentre iOs passa da 16 a 35,4 milioni di pezzi, con una share del 23,8%.
Symbian cala pesantemente, da 32,6 a 17,4 milioni di unità, così come Rim, come abbiamo già riportato.
Ed è ancora calo per Microsoft, che passa da 3,4 a 2,7 milioni di unità, segno che il pur buon andamento dei Lumia non è sufficiente per compensare quanto perso. <br<
Per quanto riguarda infine le previsioni per il 2012, si parla di una crescita complessiva del comparto dei device mobili nell'ordine del 7%, mentre il fronte smartphone dovrebbe attestarsi a un +39 per cento.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here