Disponibile l’Amd Athlon 4 a 1 GHz

La società ha rilasciato il nuovo processore, precedentemente noto come Palomino, saltando a piè pari le versioni 2 e 3. Destinata al mercato mobile, la Cpu è basata sulla tecnologia Amd Power Now! che permette di avere un risparmio della batteria sino al 20%.

Anche Amd arriva a quota quattro. Sull'esempio del Pentium, Advanced Micro Devices ha infatti rilasciato il processore Athlon 4 (già conosciuto con il nome in codice di Palomino), saltando perciò a piè pari le versioni 2 e 3. Questo nuovo processore è destinato al mercato mobile, come del resto lo è anche il nuovo Duron. Entrambi sono basati sulla tecnologia Amd Power Now! che permette di avere un risparmio della batteria sino al 20 per cento. Sia l'Athlon 4 che il Duron sono stati progettati per supportare l'architettura Socket A e si indirizzano sia a un'utenza business che consumer.
Entrando un po' più nel dettaglio tecnico, il processore mobile Athlon 4 ha un design a basso consumo, dispone di un'unità floatng point superscalare e di 384 Kb di cache on-chip full-speed con hardware data pre-fetch (256Kb di cache di secondo livello on-chip e 128 Kb di cache di livello 1 on-chip). È compatibile con l'infrastruttura Socket A di Amd e supporta il
front-side bus a 200 MHz, che fornisce un'elevata ampiezza di banda ai
notebook.
Per quantità minime di 1000 pezzi, i prezzi dei nuovi processori
sono: 425 dollari per l'Athlon 4 a 1 GHz, 350 dollari per il modello a 950 MHz,
280 dollari per il 900 MHz e 240 dollari per quello a 850 MHz. Per quanto
riguarda i Duron i prezzi sono 197 dollari per il modello a 850 MHz e 170
dollari per quello a 800 MHz.
Come complemento ideale della nuova gamma di Cpu, Amd si affida al chipset ProSavage Kn133, studiato apposta da Via per il
mobile assieme a S3 Graphics. Il dispositivo, che è di tipo Sma (Shared Memory
Architecture), integra nel Northbridge il chipset Via KT133A, il core 2D a 128
bit e il core grafico S3 Savage4+, che si fa carico della gestione della grafica
3D. Al Fsb di 200 MHz, si associa il supporto per Pc100/133 e l'integrazione
dell'Advanced Power Management Amd PowerNow 2.0. L'interfaccia grafica fornita da S3 supporta l'Agp 4x, offre 8 KB di texture cache, gestisce il rendering a 32 bit, il bump mapping e la compressione delle texture S3TC. Questo nuovo chipset sarà disponibile in quantità nel terzo trimestre dell'anno.
Tra i costruttori di notebook che hanno deciso di adottare i nuovi processori Amd sulle proprie macchine, in prima fila troviamo Compaq, che ha dichiarato la disponibilità
immediata dell'Athlon 4 a 1 GHz nella sua serie Presario 1200. I processori
saranno anche disponibili attraverso il configuratore presente nel sito della
società. Nei piani di Compaq c'è poi l'adozione del Duron entro la fine di
quest'anno.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here