Disponibile il nuovo server Stratus Windows-compatibile

Con parecchi mesi di ritardo rispetto alla data originariamente prefissata, il costruttore annuncia il primo server ad architettura Intel basato sul sistema operativo Windows 2000.

Con parecchi mesi di ritardo rispetto alla data originariamente prefissata (il settembre del 2000), il costruttore di sistemi server di fascia alta Stratus Technologies entra ufficialmente nel segmento di macchine più abbordabili con l'annuncio del primo server ad architettura Intel basato sul sistema operativo Windows 2000. Stratus è uno dei marchi storici del mercato dei sistemi ad alta disponibilità, utilizzati in particolare dagli operatori di telecomunicazioni, dai circuiti finanziari delle banche e dai servizi di emergenza, tre campi applicativi che non possono permettersi buchi nella continuità di erogazione dei servizi. Per assicurare questa disponibilità vengono normalmente utilizzati specifici software di clustering e una estesa ridondanza delle componenti hardware. Fino a l'altroieri l'azienda, che ha sede nel Massachusetts, si è affidata alla piattaforma hardware Hp Pa Risc e ad ambienti operativi come Hp-Ux o il Vos della stessa Stratus. Con costi per installazione compresi tra i 200 e i 300mila dollari. Il nuovo ftServer 5200 basato su chip Intel e sistema professionale Windows ha un prezzo di partenza di 28mila dollari, un decimo rispetto alle configurazioni non-Wintel. Una installazione media arriverà a costarne 35mila e potrà interessare la clientela che non vuole investire troppi soldi in attività meno impegnative di quelle normalmente affidata a server più cari. Il prezzo relativamente aggressivo la dice lunga sulle intenzioni, da parte di Stratus, di generare un volume d'affari maggiore proprio a partire dalla sua nuova offerta Windows.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here