Dell, server a consumo controllato

I nuovi PowerEdge sono stati sviluppati sulla base delle richieste di risparmio dell’utenza.

Da tempo, tre sono le criticità aziendali con cui i responsabili It si trovano costretti al confronto quotidiano in sala macchine: massimizzare la produttività con meno dispendio di energia, gestire la crescente complessità infrastrutturale, incrementare l'uptime dei sistemi.

Per rispondere a queste problematiche Dell ha ampliato l'offerta server, rilasciando quattro PowerEdge di nuov a generazione (il rack 1U 1950, il rack 2U 2950 , il rack/tower 5U 2900 e il blade ultradenso 1955), sistemi costruiti sulla base di suggerimenti diretti da parte degli utenti. «I nuovi processori Intel Dual Core serie 5000 e 5100 - ha sottolineato Samir Joglekar, director enterprise marketing Emea della società texana - riducono i consumi fino al 25% con un aumento delle prestazioni per watt consumato del 169%». Una maggiore solidità dei sistemi è, poi garantita da una memoria Dimm fully buffered, la cui interfaccia garantisce una trasmissione dati più veloce e un'integrità di segnale migliore; dischi Sas, Tcp/Ip Offload Engine, per ridurre il traffico dati sul processore host; e Pci-Express I/O.

«Sul terreno della complessità di gestione - ha continuato Joglekar - Dell ha, invece, introdotto una serie di novità tra cui un'immagine unica per Bios, driver, sistemi operativi e applicazioni, del tutto identica nei PowerEdge 1950, 2950 e 2900, oltre a un solo design hardware per i diversi modelli e l'installazione di un software di system management, OpenManage 5.0, sempre più flessibile e in grado di garantire supporto alle applicazioni di terze parti».

Per quanto riguarda l'uptime dei sistemi, Dell offre, infine, nuovi servizi di pianificazione, implementazione e mantenimento. «Nell'offerta Dell - ha proseguito Joglekar - sta aumentando il peso dei servizi al cliente. La stessa divisione incaricata di garantirli sta crescendo del 28% anno su anno e in ottica di potenziamento della struttura, stiamo attraversando una trasformazione totale, combinando i team services di ciascun paese con l'enterprise team».

Nel mondo e nella regione Emea, Dell occupa la seconda posizione nella classifica mondiale dei maggiori produttori di server. In Italia, secondo gli ultimi dati Idc relativi al primo quarter 2006, il vendor è classificato al terzo posto con un marketshare del 12,4% contro il 20% registrato in Emea.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here