Dalla Ue 2,5 miliardi di euro per rendere le Pmi più competitive

Varata la manovra di sostegno all’imprenditoria europea per il periodo 20014-2020. 1,4 miliardi saranno finanziamenti diretti, 1,1 sosterranno la rete Enterprise Europe.

Promuovere l'accesso ai finanziamenti e
incoraggiare la cultura imprenditoriale, anche con la creazione di nuove
imprese: sono i temi del nuovo programma di sostegno per la competitività delle
imprese e delle Pmi (Cosme) presentato dalla Commissione europea.

Il piano da 2,5 miliardi di euro (di cui
1,4 miliardi destinati agli strumenti finanziari diretti e il restante
impiegato per finanziare la rete Enterprise Europe) per il periodo
2014-2020 è uno strumento di finanziamento che prosegue nel solco delle
attività inserite nell'attuale programma quadro per la competitività e
l'innovazione.

Il nuovo programma si rivolge a imprenditori,
soprattutto Pmi, che beneficeranno di un accesso agevolato ai finanziamenti, cittadini
che desiderano avviare un’attività professionale, autorità degli Stati
membri.

Per il vicepresidente della Commissione europea e
commissario responsabile per l'industria e l'imprenditoria, Antonio Tajani,
"il programma contribuirà a sbloccare il potenziale di crescita delle
imprese concentrandosi sullo sviluppo dell'industria reale
".

Si prevede che il programma assisterà circa 39.000
imprese
europee all'anno.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here