Da Eizo il primo Lcd per i professionisti dell’immagine

La nuova gamma di monitor ColorEdge, che al momento si compone di un 18 e di un 21 pollici, consente di visualizzare miliardi di colori e di avere una precisa regolazione del punto di bianco e della gamma cromatica agendo direttamente sull’hardware del display stesso

16 ottobre 2003 Un monitor Lcd con le stesse
potenzialità grafiche e di precisione di un Crt. Questo è quanto promette Eizo
con la sua nuova gamma di display ColorEdge, al momento
costituita solo da due modelli, un 18 pollici e un 21
pollici
. Quello che differenzia questi nuovi prodotti dagli Lcd sinora
in commercio è la possibilità di gestire miliardi di colori, il che consente una
regolazione più precisa dei colori stessi. «E proprio grazie a questa
peculiarità
- sottolinea Mauro Bertola, regional managing director del
distributore italiano di Eizo, Avnet Applied Computing - i ColorEdge
permettono una precisa taratura della gamma cromatica, divenendo così uno
strumento ideale per il trattamento delle immagini
». Infatti, i segmenti
target per cui sono pensati tali monitor sono proprio quelli del grafico
professionista e della prestampa, ambiti in cui sinora Eizo non è stata
particolarmente attiva.


Pensati per operare sia con i sistemi Windows sia con quello Macintosh, i
monitor ColorEdge utilizzano pannelli Ips (In-Plane Switching) con angoli di
visualizzazione di 170 gradi, luminosità da 250 cd/m e contrasto 400:1. Al
massimo possono lavorare a 1600 x 1200 pixel, ma si adattano automaticamente
alle risoluzioni inferiori impiegando un algoritmo che cerca di ridurre al
minimo eventuali artefatti derivanti dall'uso a una risoluzione differente da
quella “nativa”. Automatica è anche la regolazione della luminosità in funzione
della luce presente nell'ambiente di utilizzo, che viene ottenuta tramite un
sensore integrato.


Sono inoltre presenti sei modalità di regolazione della funzione Fine
Contrast che, attivate tramite un tasto, ottimizzano la visualizzazione in
funzione del fatto che si debba vedere un testo, un'immagine o un film.
Ovviamente è anche possibile creare profili di colore personalizzati. In questo
senso, fa parte della dotazione dei nuovi monitor il software ColorNavigator,
che permette di avere una calibrazione ottimale del colore (sia in termini del
bilanciamento del bianco sia dei valori gamma) operando direttamente
sull'hardware del monitor stesso e non tramite la scheda video del pc.


I monitor Color Edge sono in commercio a 1.820 euro (il 18 pollici) e 2.440
euro (il 21 pollici). Il prezzo non comprende l'Iva. Tuttavia, se foste
interessati al loro acquisto, vi consigliamo di aspettare una quindicina di
giorni, perché a novembre ci dovrebbe essere una sensibile di munizione del
prezzo: si parla di circa il 10-15%.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome