Cresce l’uso di notebook “privati” in azienda

Sta aumentando il ricorso a strumenti posseduti dai dipendenti. L’analisi Gartner su 528 It manager.

Nel secondo trimestre di quest'anno Gartner ha interrogato 528 It manager in aziende americane, inglesi e tedesche con più di 500 utenti sul tema dell'utilizzo per fini aziendali di strumenti di proprietà degli stessi dipendenti.

Ed è emerso che ne sta aumentando il ricorso, anche in risposta alle iniziative di contenimento dei costi di possesso aziendali. Nel caso in esame si tratta, dunque, di agevolare uno spostamento del costo di acquisto del cespite da una sede aziendale a quella privata.

Durante i due anni passati nove aziende su dieci hanno preso in considerazione la tematica e, in media, una su due ha stabilito delle policy per consentire l'utilizzo di mezzi privati per fini lavorativi.

Esistono differenze a livello geografico: le aziende tedesche sono più avanti nel percorso, mentre quelle inglesi e tedesche hanno un approccio più tradizionalista.

Ciò che emerge, come fattore tendenziale per il prossimo anno, è che nelle realtà dei tre paesi analizzati aumenterà dal 10 al 14% la percentuale di aziende che faranno utilizzare il notebook di proprietà dei dipendenti come pc primario di lavoro.
Ad accelerare il processo, secondo l'analisi di Gartner, saranno più le aziende statunitensi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here