Consoft

La strada più breve verso i sistemi informativi adattivi

Per comprendere al meglio le performance
della business integration
è necessario prendere visione del
passato, del presente e del futuro
dell'e-business.

«Il concetto di integrazione - spiega
Massimo Banino, responsabile divisione
e-business di Consoft Sistemi -
non è sicuramente nuovo: gli ingredienti
tecnologici fondamentali per
la business integration come l'Xml,
l'Eai o il Bpm c'erano già anni fa. La
novità è averli disponibili e armonizzati
in un'unica piattaforma che permette
di partire dalla logica dei processi
sviluppando il nuovo e integrando
l'esistente. Oggi una delle esigenze
più sentite è la qualità e la tempestività
di informazioni nell'ambito
dei “key process”. In futuro il problema
della competitività richiederà
sempre più processi aziendali capaci
di reagire dinamicamente ai cambiamenti
di mercato. Il futuro dell'Ict
aziendale dovrà avere la capacità di
adattare continuamente i servizi informatici
alle necessità del business
valorizzando i sistemi esistenti».
Il fattore di successo sta nell'approccio:
invece di concentrarsi sullo sviluppare
nuovo software ci si concentra
sul rendere quello esistente più
flessibile e più coerente con i processi
aziendali, con minore invasività, minori
costi e maggiore efficacia.

Come approcciare un progetto
di business integration

Per cominciare, è necessario focalizzare
i “key process”, da cui partire per
progettare un insieme di servizi che
si adattarenno dinamicamente ai processi
e alle loro variazioni nel tempo.
L'architettura è fondamentale e si
basa sull'introduzione di uno strato di
middelware atto a disaccoppiare i sistemi
esistenti per creare i nuovi servizi
rendendoli fruibili attraverso un
enterprise portal di tipo adattivo.
«Consoft Sistemi - precisa Banino - ha messo a punto una metodologia di
progettazione, derivata dall'esperienza
diretta con i nostri clienti,
che permette di applicare la business
integration basandosi su tre linee
guida fondamentali: dinamica dei
processi e delle informazioni chiave,
architettura basata su standard (J2Ee
o .Net) a cui si aggiunge la progettazione
di nuovi servizi che integrano
e valorizzano i sistemi esistenti. Il
risultato è la disponibilità di sistemi,
concepiti come hub di servizi, che
permetteranno di elaborare nuove
informazioni cambiando semplicemente
le regole dei processi. In altre
parole non più applicazioni verticali
ma sistemi agili e flessibili continuamente
adattabili alle esigenze
del business».



CONSOFT SISTEMI

TEL. 0113161571

www.consoft.it

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here