Con Panda la sicurezza è cloud e free

Dopo mesi di test, il vendor rende disponibile la versione gratuita del proprio antivirus basato su cloud. Un’operazione per dare vigore al brand

Sta sulle nuvole ed è gratuita. È la versione 1.0 dell'antivirus di casa Panda Security, che dopo diversi mesi in beta, oggi si propone come sistema completo, leggero e, soprattutto, gratuito, oltre ad essere compatibile con Windows 7.
Il paradigma è il cloud, sul quale ormai l'azienda, cui oggi piace essere definita “The cloud security company”, ha declinato la propria offerta di sicurezza, una tecnologia utilizzata per tutte le tipologie di utenza cui indirizza le proprie soluzioni.

Da qui la soluzione gratuita di Panda Cloud Antivirus, pensata prevalentemente per un'utenza consumer, con un'offerta di sicurezza contro i malware, spyware, rootkit e virus con un impatto sul computer di soli 20 Mb.
Tutto basato su Internet, come Panda Cloud Protection, il servizio che Panda Security già da tempo offre alle piccole e medie aziende, in maniera hosted e gestito, per la garanzia della sicurezza degli endpoint e della posta elettronica. Un'offerta, questa, sulla quale il vendor coinvolge il canale dei partner, adeguatamente formati grazie al supporto dei distributori, un gruppo che comprende Cdc, Computer Gross, Datamatic, G&FX, Italsel e che recentemente si è arricchito con l'entrata nel novero di Alias e di Sillaro.it.

Tornando, invece, alla versione free dell'antivirus, Giuseppe Gigante, product manager di Panda Security, sottolinea: «Non si tratta, ovviamente, di un'operazione per fare direttamente business. Si tratta prevalentemente di una iniziativa volta a far crescere la notorietà del brand. E visto che il ritmo delle infezioni virali viaggia a 35 milioni di pc al mese, crediamo che la propensione degli utenti a dotarsi di una soluzione antivirus potrà solamente crescere. Ancora di più se è gratuita».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here