Con Jd Edwards l’Italia è primatista europea

Intervista –

Gianluca De Cristofaro di Oracle spiega la forza di un radicamento nel mondo industriale, che sa guardare avanti.

Una volta tanto l’Europa ha battuto l’America nel fare. Stiamo parlando del lavoro dentro e attorno alla piattaforma Oracle Jd Edwards Enterprise One: nel vecchio continente si è pensato di più a macinare e far progredire progetti presso gli utenti, le implementazioni, l’innovazione di prodotto.
Meno si è badato al rumore di accompagnamento, ai piccoli clamori di sottofondo, al cosiddetto buzz, che comunque conta.
C’è sempre rimedio, come spiega Gianluca De Cristofaro
Direttore Vendite Oracle Applications, Medie Aziende.
Ed ecco che il 26 giugno, a Milano, sarà il momento per fare il punto con partner e utenti su una realtà di sostegno alla produzione industriale che è presente, lo è sempre stata e lo sarà ancora, in virtù di una roadmap di piattaforma decennale.

Longevità e visione: sono queste le parole chiave per interpretare la piattaforma Jd Edwards che in Oracle si è consolidata, integrata con il sistema tecnologico e ha fortificato la propria posizione. Specie in Italia.

Nel nostro Paese - spiega De Cristofaro – la crescita di Jd Edwards è stata significativa in particolare negli ultimi tre anni, tanto che l’Italia guida il mercato europeo, sia in termini di revenue, sia di nuove aziende clienti”.
Venti lo scorso anno, previste in raddoppio per quest’anno, su un totale esistente di svariate centinaia.
È la dedizione della piattaforma a interpretare le esigenze del mercato verticale a fare la differenza e a portare risultati.
Come nel fashion, nel food e beverage, nell’automotive.

E un altro elemento vincente è la coesistenza con l’ecosistema dei partner (di cui 11 presenti all’evento del 26 giugno).
Il momento storico per loro e per gli utenti è importante: si tratta di fare la scelta sull’adozione di un prodotto che mette in condizione di essere velocemente e autonomi in produzione.
Una piattaforma ideale per chi deve fare il go live addirittura senza il testing.

Il tutto senza dimenticare che un elemento forte per JdEdwards è l’integrabilità del prodotto in una piattaforma con direzione strategica forte, come quella Oracle.

Pubblica i tuoi pensieri