Classifica Pda, tutto da rifare

Hp sbaglia i numeri e Dataquest rivede al ribasso il mercato mondiale dei palmari che, al termine del terzo trimestre 2002, non cresce affatto dello 0,9%, ma registra un declino del 2,4%. E Sony conquista il secondo posto alle spalle di Palm

4 novembre 2002 Hp sbaglia il conteggio e per il mercato dei Pda il segno + si trasforma in -. Lo ha reso noto la società di ricerca Dataquest che, per il terzo trimestre del 2002, ha registrato un declino del mercato di riferimento del 2,4%, rispetto a una crescita dello 0,9% stimata di recente da un'altra divisione di Gartner, GartnerG2.
Stando a un comunicato ufficiale, il numero di unità commercializzate da Hewlett-Packard sarebbero ora ferme a quota 89mila, ben al di sotto di quanto riportato in precedenza. Tanto che il colosso statunitense slitterebbe direttamente al terzo posto, alle spalle di Sony che ha conquistato il 13,5% dell'intero mercato di riferimento. In testa, ancora una volta - e senza ombra di dubbio -, Palm che, dopo aver commercializzato oltre 800mila Personal Digital Assistant, si è aggiudicata una market share del 31,7%. In totale, nel corso del terzo trimestre del 2002 sono stati 2,55 i milioni di dispositivi venduti in tutto il mondo, rispetto ai 2,62 milioni del medesimo periodo dell'esercizio precedente. Ma alla luce dei nuovi numeri resi noti da Hp, anche il mercato statunitense ha subito una 'rivisitazione'. Nella trimestrale considerata il numero di Pda commercializzati è diminuita dell'1,4%, fino a circa 1,21 milioni, rispetto agli 1,23 del Q3 2001. Palm, Sony e Hp si sono rispettivamente aggiudicate il 41,7, il 19,8 e il 9,7% del mercato statunitense. Confermato il crollo del vendor californiano Handspring, che da una quota di mercato del 22,5% dello scorso anno è passata a un decisamente ridimensionato 6,6%.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here