Canon mette il Dvd nelle videocamere

Seguendo le orme di altre aziende, la società giapponese metterà in commercio a ottobre le prime videocamere con supporto ottico di registrazione, la DC10 e la DC20. Identiche nel design, hanno sensore e filtri differenti e possono operare come fotocamere evolute

Canon cede al fascino della registrazione su Dvd e mette
in commercio due nuove videocamere che al posto delle tradizionali cassette Mini
Dv utilizzano appunto dei Dvd. Si tratta dei modelli DC 10 e DC20, i quali, come
precisa la società, non vogliono essere un cambio di rotta, ma una
diversificazione dell'offerta dedicata a un pubblico evoluto, sempre attento
alle novità e con bisogni più ricercati.


In virtù della nuova tecnologia, le due videocamere presentano un design
nettamente differente da quello che ha caratterizzato sinora la produzione
Canon: riprendendo la sagoma del Dvd, le linee risultano molto più arrotondate,
il design più compatto e lo spessore più contenuto (non si vi infatti oltre i 47
mm).


Identiche esternamente, le due nuove videocamere differiscono principalmente
per il sensore CCD (1/4” nella DC10 e 1/3,9” nella DC20) e per il tipo di filtro
impiegato (CYMB nella DC10 e RGB  nella DC20). La restante dotazione
tecnologica è la medesima: l'obiettivo è uno zoom ottico 10x con stabilizzatore
elettronico d'immagine, il processore che elabora le immagini è il Digic DV
realizzato da Canon, il display Lcd ha diagonale di 2,5 pollici.


Entrambe le nuove videocamere possono operare come vere e proprie fotocamere.
Integrano infatti funzioni come le modalità di scatto “Special Scene” che
consentono di impostare la macchina in modo ottimale in funzione delle
situazioni di ripresa (tramonto, ritratto, fogliame, sabbia e così via).
Inoltre, sono presenti diverse opzioni di esposizione automatica (priorità dei
diaframmi, dei tempi, programma e Auto) e alcuni effetti speciali (Colori
Vivaci, Bassa Nitidezza e Pelle Liscia). È anche presente una funzione per la
messa a fuoco automatica intelligente a 9 punti, che semplifica le operazioni
anche quando i soggetti non sono al centro dell'inquadratura. In virtù di
sensori differenti, la DC10 consente foto con risoluzione massima di 1,3 Mpixel,
mentre la DC20 arriva a 2,2 Mpixel. Quest'ultima dispone anche di un flash
integrato.
Le fotografie possono essere memorizzate sia su DVD sia scheda di
memoria miniSD.


La natura totalmente digitale delle nuove videocamere comporta la possibilità
di un collegamento diretto con il computer che avviene tramite interfaccia Usb.
Grazie al supporto del protocollo Pictbridge, è però possibile la stampa diretta
delle foto senza avere la necessità del Pc.


Canon DC10 e DC20 saranno in vendita da fine ottobre al prezzo indicativo
(Iva inclusa) di 859 euro e 1.000 euro rispettivamente.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here