“Cabletron si rifocalizza sull’impresa con le reti “”intelligenti”””

Smart, che in inglese vuol dire intelligente (o forse meglio "sveglio"), è il termine attorno al quale Cabletron vuole ricostruire l’immagine dell’azienda, recentemente tornata sotto la guida di Craig Benson, uno dei fondatori originar …

Smart, che in inglese vuol dire intelligente (o forse meglio "sveglio"), è
il termine attorno al quale Cabletron vuole ricostruire l'immagine
dell'azienda, recentemente tornata sotto la guida di Craig Benson, uno dei
fondatori originari.
La società statunintense arriva da un periodo travagliato, che
l'acquisizione della divisione networking di Digital e il tentativo di
differenziazione sul mercato delle telecomunicazioni attuato dal precedente
Ceo Don Reed hanno complicato. Eppure, secondo Benson, l'azienda avrebbe
realizzato "un sacco di cose", ma senza sapere attuare la giusta
comunicazione e dare sufficiente risalto alle proprie soluzioni.
L'obiettivo è ora di tornare con i piedi per terra e di focalizzarsi
nuovamente sul settore dove ha fatto meglio: il networking per le imprese,
soprattutto per le grandi imprese.
La prima "sveglia" viene data all'offerta di prodotti, concentrata nella
famiglia SmartSwitch, con nuovi modelli che vedono crescere le prestazioni
e scendere i prezzi, mentre finalmente arriva ai clienti la prima versione
dello SmartSwitch Router, il dispositivo derivante dall'acquisizione di
Yago Systems in grado di trattare fino a 15 milioni di pacchetti al
secondo. Nella seconda versione, dotata di 16 slot e attesa per il terzo
trimestre dell'anno, questi dovrebbero arrivare a 30 milioni.
Altre novità comprendono nuovi moduli per lo chassis dedicato al workgroup
,
SmartSwitch 6000, che, secondo Cabletron, innalzano le prestazioni di 500
volte rispetto alle precedenti versioni. Nella configurazione di più alto
livello il dispositivo è stato messo in grado di gestire fino a 10 milioni
di pacchetti per secondo. A guidare il miglioramento un nuovo Asic, che
equipaggia anche lo SmartSwitch 2000. Si tratta di un circuito realizzato
da Hayes, che in futuro sarà aggiornato per la serie 9000 (in precedenza
nota come Mmac-Plus).
A completare il rinfresco dell'offerta troviamo l'introduzione delle
capacità di trattamento della voce su Ip all'interno di moduli sempre per
la famiglia SmartSwitch. Ogni modulo voce può gestire fino a 24 chiamate
contemporaneamente.
Ma le operazioni di marketing pianificate da Cabletron non si fermano a una
migliore comunicazione. La società intende accrescere la penetrazione del
mercato. Per farlo potrebbe procedere anche a delle acquisizioni, in base a
quanto dichiarato dai responsabili del canale al Networld+Interop di Las
Vegas. L'obiettivo è quello di portare la quota di vendita indiretta al 50
%.
Infine, è stata confermata la voce che vuole la divisione dedicata allo
Spectrum in vendita. Il prodotto di network management, punta di diamante
dell'offerta software dell'azienda, potrebbe essere venduto o, comunque, la
divisione che ne segue lo sviluppo potrebbe essere resa indipendente.
Benson, infatti, ha dichiarato che stanno discutendo la questione, ma che
ancora non è stata presa alcuna decisione in merito.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here