Bull chiude in attivo ma non soddisfa gli analisti

Il 1997 di Bull si è chiuso con un aumento del 60% negli utili, arrivati a 603 milioni di franchi, su un fatturato che, invece, è cresciuto solo del 5% e si è attestato sui 24,6 miliardi di franchi. I risultati del gruppo transalpi

Il 1997 di Bull si è chiuso con un aumento del 60% negli utili, arrivati a
603 milioni di franchi, su un fatturato che, invece, è cresciuto solo del
5% e si è attestato sui 24,6 miliardi di franchi. I risultati del gruppo
transalpino, pur buoni, non hanno soddisfatto gli analisti, che si
attendevano utili per 700 milioni di franchi e hanno causato un ribasso del
titolo in Borsa.
Comunque, Bull ha confermato la ripresa già evidenziata nel 1996 e ha
superato senza scossoni il primo anno da azienda privata, dopo 16 anni di
controllo dello Stato francese. Sembrano finalmente assorbiti i traumi
legati all'acquisizione "dolorosa" di Zenith Ds e alla lentezza nel
passaggio da sistemi proprietari a open system. Oggi, la società si
appoggia soprattutto a Ibm per l'hardware integrato nelle proprie macchine
e a Nec e Motorola per attività di Oem.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here