Bt comprera la quota Concert di Mci

Secondo quanto dichiarato da Peter Bonfield, Ceo di Bt, la società britannica intende far valere il proprio diritto di prelazione per acquisire la quota del 25% che Mci detiene in Concert. Joint venture tra Mci e Bt, quest’ultima gestisce una re

Secondo quanto dichiarato da Peter Bonfield, Ceo di Bt, la società
britannica intende far valere il proprio diritto di prelazione per
acquisire la quota del 25% che Mci detiene in Concert. Joint venture tra
Mci e Bt, quest'ultima gestisce una rete di telecomunicazione globale, che
comprende parte dell'infrastruttura già di Mci.
Bonfield, che molti credevano prossimo a lasciare Bt dopo la fallita
fusione appunto con Mci, ha affermato che la propria società ha comunque
visto salire le azioni in seguito alla tentata operazione. Inoltre, sempre
secondo il dirigente, i profitti di Mci erano sotto le aspettative e Bt non
avrebbe potuto superare la propria offerta.
In buona sostanza, Worldcom avrebbe sovrastimato l'effettivo valore di Mci
e, prima che il merge venga portato a termine, Bt intende privare il
colosso statunitense delle Tlc di un interessante pezzo di infrastruttura.
Di fatto, dunque, fin quando il futuro gigante Mci/Worldcom non ultimerà l
a
migrazione dei clienti Mci, che oggi usano Concert, sulla propria nuova
infrastruttura, questi saranno (virtualmente o realmente?) utenti di Bt.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here