BizTalk, cioè Bpm, cioè Rfid

Entro un anno il server di Bpm di Microsoft con dentro il riconoscimento a radio frequenza.

Microsoft ha reso noto che rilascerà BizTalk Server 2006 R2 entro la prima metà del 2007.

Per quella data, cioè, sarà pronto quello che per la casa di Redmond è il server di Business process management, ossia lo strumento per integrare le applicazioni di business nell'architettura informativa che ruota attorno a Windows.

La novità intrinseca dell'applicativo, oltre al fatto di costituire un'alternativa agli strumenti omologhi forniti da Bea, Ibm e Oracle, è data dall'avere in forma nativa le funzioni per la gestione dei dati Rfid, cioè provenienti da sistemi di riconoscimento a radio frequenza.

Il server, infatti, avrà BizTalk Rfid, il software sviluppato da Microsoft per gestire i dati che provendono da dispositivi di riconoscimento e da processi di supply chain, nel contesto allargato delle applicazioni di business che risiedono nel back end aziendale.

Tale software include funzioni di gestione per gli stessi dispositivi e Api (Application programming interface) per l'integrazione plug and play. BizTalk Rfid sfrutta anche un motore di processo che consente di creare regole di business e le collegate catene di eventi.

BizTalk Server 2006 R2 supporterà Windows Vista, Office 2007, le tecnologie WinFc, Workflow Foundation e Windows Communication Foundation.

Per il lancio ufficiale, al momento si parla di marzo 2007.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here